Quantcast
Alluvione a Ventimiglia, Scullino chiede alla Regione un milione e 200mila euro per le somme urgenze - Riviera24
Conto dei danni

Alluvione a Ventimiglia, Scullino chiede alla Regione un milione e 200mila euro per le somme urgenze

La Provincia stima in 6,7 milioni per i danni relativi alle strade

gaetano scullino alluvione

Imperia. Il sindaco  della Città di confine Gaetano Scullino ha quantificato, in prima battuta, per le somme urgenze un milione e 200mila euro di danni nella sua città. La somma è stata comunicata al delegato del presidente della Regione Giovanni Toti Giacomo Giampedrone nel corso di un vertice tecnico che si è tenuto stamattina in Provincia.

Giacomo Giampedrone ha incontrato, infatti, una ventina di sindaci dei comuni colpiti dall’alluvione della settimana scorsa per fare con loro il punto della situazione. Presenti,  tra gli altri, appunto, il primo cittadino di Ventimiglia Gaetano Scullino, di Taggia Mario Conio, di Riva Ligure Giorgio Giuffra, e quelli dell’entroterra, Alessandro Alessandri di Pieve di Teco, di Rezzo Renato Adorno di Rezzo, Massimo Di Fazio di Triora, Emilio Fossati di Pornassio, Manuela Sasso di Molini di Triora, Matteo Orengo di Badalucco.

Giampedrone ha detto che secondo una prima stima la Regione chiederà allo Stato 30 milioni di euro per le somme urgenze di tutta la Regione. La Provincia ha stimato  in 6,7 milioni per i danni relativi alle strade.  Il sindaco  della Città di confine Gaetano Scullino ha quantificato, in prima battuta, per le somme urgenze un milione e 200mila euro di danni nella sua città.

Si è fatta una distinzione tra i danni di natura strutturale, vedi la rottura delle fognature che dovranno essere ripristinate. Un altro aspetto che è stato esaminato è quello dello sgombero dei detriti sulle spiagge e negli alvei dei fiumi. Previste apposite ordinanze. La richiesta di somma urgenza va denunciata entro 10 giorni dall’evento. Dalla metà della prossima settimana sopralluoghi congiunti Provincia e Regione.

Presenti anche i consiglieri regionali Gianni Berrino, Alessandro Piana e Marco Scajola.

 

commenta