Quantcast

Allerta arancione, le misure ordinate dal sindaco di Imperia Claudio Scajola per tutelare la pubblica incolumità

Chiusi scuole, cimiteri, impianti sportivi, ascensori pubblici cittadini, strutture museali, la biblioteca civica, il centro raccolta rifiuti di Via Artallo, il Centro Carpe Diem e gli istituti Isah, Anffas e Help

Imperia. In relazione allo stato di allerta idrogeologica/idraulica gialla per piogge diffuse e temporali dalle 20 del 1 ottobre alle 11.59 del 2 ottobre e arancione dalle 12 alle 23.59 di venerdì 2 ottobre e fatti salvi ulteriori successivi provvedimenti connessi all’evoluzione dei fenomeni metereologici, il sindaco di Imperia ha firmato un’ordinanza che prevede le seguenti misure per il territorio comunale a tutela della pubblica incolumità:

  • la chiusura per l’intera giornata delle scuole di ogni ordine e grado, sia pubbliche che private, estesa anche a personale docente e non docente;
  • la chiusura al pubblico dei cimiteri cittadini e frazionali;
  • l’interdizione a persone o mezzi, nei parchi, giardini pubblici ed aree giochi;
  • l‘interdizione della sosta in permanenza di persone e mezzi sui ponti cittadini e lungo le fasce di rispetto di 20 metri di tutti i corsi d’acqua e fronte mare e negli alvei dei torrenti;
  • l‘interdizione a persone o mezzi di utilizzo di parcheggi interrati. I parcheggi a raso a pagamento potranno essere utilizzati gratuitamente per tutta la durata della presente ordinanza.
  • sospensione dei servizi educativi e ricreativi pubblici e privati;
  • chiusura del Centro Carpe Diem;
  • chiusura all’utenza, escluso il personale dipendente, degli istituti I.S.A.H, ANFFAS ed HELP;
  • chiusura al pubblico della Biblioteca civica e delle strutture museali ed espositive sia a gestione diretta che in concessione a terzi con esclusione del personale dipendente;
  • la chiusura degli impianti sportivi a gestione pubblica e in concessione a terzi;
  • l’interdizione a persone e mezzi nelle seguenti zone:

Piazzale largo Cristino;

Molo sopraflutti Artiglio Due del bacino Portuale di Oneglia;

Molo sopraflutti del bacino portuale di Porto Maurizio largo Varese limitatamente alle aree ubicate oltre i parapetti di protezione verso mare;

Piazza Dulbecco;

Piazzale S. Lucia di Borgo Prino;

  • la chiusura del centro raccolta rifiuti di Via Artallo.
  • l’interdizione totale all’accesso della strada a mare di collegamento tra Oneglia e Diano Marina (c.d. Incompiuta).
  • di assicurare l’esposizione dei mastelli e dei carrellati in maniera da garantire la sicurezza degli stessi.
  • chiusura degli ascensori pubblici cittadini.