Quantcast

Ventimiglia, Merlenghi sulle spiagge della frontiera: «Luogo dopo ognuno può fare quello che gli pare»

«Nella strada di accesso alla pineta di Capo Mortola e alla spiaggia degli specchi si incontra una pubblicità delle proprie prestazioni se ne deduce che non si pratica nudismo, ma ben altro»

Ventimiglia. La segnalazione di Mauro Merlenghi, ex consigliere comunale:

«La grande bellezza abbandonata. Ancora una volta mi tocca parlare della situazione delle spiagge in prossimità della frontiera, luogo dove ognuno può fare quello che gli pare in barba ad ogni decenza e regole di considerazione dell’ambiente.

Nella strada di accesso alla pineta di Capo Mortola e alla spiaggia degli specchi si incontra una pubblicità delle proprie prestazioni se ne deduce che non si pratica nudismo, ma ben altro.

Non parlo di bellezza abbandonata a caso, luoghi che si stanno lentamente rovinando, lasciati alla mercè di chi in barba ad ogni rispetto per l’ambiente e la natura fanno quello che gli pare, impedendo di fatto ad altri un utilizzo sano di questi luoghi».