Quantcast

Ventimiglia, danneggiamento, invasione edifici e furto aggravato: indagati quattro stranieri, due espulsi

Un 26enne libico era appena uscito dal carcere

Più informazioni su

Ventimiglia. La Polizia di Stato ha individuato nello scorso week end, a Ventimiglia, tre stranieri che, dopo aver danneggiato la porta metallica d’ingresso, si erano introdotti abusivamente all’interno di un deposito comunale collocato sotto la rampa d’accesso alla passerella pedonale “Squarciafichi” sul fiume Roia.

Gli Agenti del Commissariato di Pubblica Sicurezza in servizio nel mercato cittadino del venerdì sono intervenuti dopo le segnalazioni di alcuni cittadini.
Due tunisini, poi sottoposti a Ordine del Questore di abbandonare il territorio nazionale, e un algerino, attualmente in attesa di asilo in Italia, avevano intenzione di utilizzare il piccolo locale come rifugio. Tutti sono stati indagati in stato di libertà per danneggiamento e invasione di edifici.

Nello stesso giorno gli operatori della volante della Polizia di Stato ha sorpreso un uomo di nazionalità libica all’interno di un autoveicolo lasciato inavvertitamente aperto dal proprietario. Lo straniero, un 26enne con precedenti di Polizia per reati contro il patrimonio, era uscito dal carcere il giorno stesso e si trovava in stato di alterazione alcolica.
Gli agenti del Commissariato P.S. lo hanno denunciato per tentato furto aggravato e sanzionato per l’ubriachezza ai sensi dell’articolo 688 del codice penale, che prevede una sanzione amministrativa pecuniaria.

Più informazioni su