Quantcast

Vallecrosia, l’Associazione Grazie Don Bosco apre le porte del Centro di Sostegno scolastico Don Milani

Per far conoscere le attività del centro e approfondire tematiche legate alla didattica e all’apprendimento

Vallecrosia. Dal 14 al 18 settembre, l’Associazione Grazie Don Bosco da 10 anni operativa sul territorio intemelio in materia di apprendimento ed educazione aprirà le porte del Centro di Sostegno scolastico Don Milani a tutti i bambini, ragazzi, genitori che sono curiosi di conoscere le attività del centro e approfondire tematiche legate alla didattica e all’apprendimento.

Ogni giorno, dalle 10 alle 12, e nel pomeriggio dalle 15 alle 18, sarà possibile conoscere le attività del centro e gli operatori; avvalersi di una consulenza con psicologa specializzata al fine di chiarire quali siano gli interventi opportuni sul piano del supporto all’apprendimento individuale; chiedere informazioni più specifiche e conoscere i pacchetti di assistenza allo studio previsti per andare incontro alle diverse esigenze degli studenti: Doposcuola, lezioni individuali e il Recupero Anni. Sarà anche un’occasione per iscriversi.

Dalle 14 alle 16 verranno presentati i laboratori di Meccanica, giardinaggio, elettronica, grafica pubblicitaria, cucina, cucito e parrucchieri. Da alcuni anni l’associazione avvalendosi di alcuni esperti dei vari settori propone ai ragazzi, soprattutto coloro che faticano maggiormente nello studio, dei percorsi di conoscenza di alcuni settori, quelli elencati appunto, per rimotivare e orientare verso nuovi indirizzi di studio o professioni.

Tutti i giorni, dalle 16.30 alle 17.30, verranno proposti tre workshop diversi per andare incontro alle esigenze e alla curiosità di tutti. “Imparare giocando” è un laboratorio rivolto ai bambini delle elementari, verranno proposti giochi didattici pensati per stimolare l’apprendimento della scrittura e del calcolo; nel laboratorio “studio con le mappe”, i ragazzi delle medie potranno conoscere un metodo per sintetizzare e schematizzare gli argomenti, facilitandone l’ acquisizione; infine, per i ragazzi delle superiori ci sarà occasione di affinare le proprie conoscenze in termini di “Metodo di studio”: nel workshop dedicato si parlerà di meta-cognizione e di come individuare il proprio metodo di studio per un rendimento scolastico migliore. In più mercoledì 16 settembre verrà proposto dalle 16 alle 17 il workshop “Didattica del latino” rivolto a tutti i ragazzi che hanno intenzione di iscriversi a indirizzi in cui è previsto lo studio di tale materia.

Ma l’Open Week, non sarà solo porte aperte e laboratori, ma anche incontri formativi per approfondire tematiche relative all’apprendimento e ai suoi problemi. Martedì 15 settembre, alle 18.30, il dottor Marco Bianchetti, psichiatra, parlerà di disagio adolescenziale, “Una generazione sofferente: dal disagio all’acting out”. Giovedì 17 settembre, sempre alle 18.30, sarà la volta dell’intervento dal titolo “Disagio giovanile: quando e come la scuola può fare la differenza”: la dottoressa Monica Borgogno e il dottor Marco Magliano, rispettivamente psicologa e operatore pedagogico, chiariranno i contesti in cui l’intervento a scuola può prevenire e sostenere alcune situazioni di disagio.

L’associazione Grazie don Bosco si trova al primo piano dell’Opera Salesiana di Vallecrosia, con la quale da tempo non condivide solo gli spazi, ma anche un cammino che ha l’obbiettivo di offrire l’opportunità di assistenza allo studio e una formazione alla portata di tutti soprattutto delle fasce deboli.