Quantcast

Siglato protocollo di intesa per nascita della “Rete delle fortificazioni”: coinvolte tredici realtà tra Valle d’Aosta, Piemonte e Liguria foto

Tra le istituzioni che sono coinvolte nel progetto culturale anche l'Istituto Internazionale di Studi Liguri, referente per il Forte dell'Annunziata di Ventimiglia

Ventimiglia. Il 25 settembre, in Val d’Aosta, al Forte di Bard, è stato siglato il protocollo di intesa per la nascita della “Rete delle fortificazioni”. Il protocollo, con validità triennale, è stato firmato da 13 realtà di Valle d’Aosta, Piemonte e Liguria. Di seguito, le istituzioni che sono coinvolte nel progetto culturale: il Forte di Bard, il Comune di Alessandria, il Comune di Casale Monferrato, il Comune di Vinadio, il Centro Studi e Ricerche Storiche sull’Architettura Militare del Piemonte, la Sezione Piemonte Valle d’Aosta Istituto Italiano Castelli, l’Associazione per gli Studi di Storia e Architettura Militare del Forte di Bramafan, l’Associazione Casalese Arte e Storia, l’Associazione Progetto San Carlo Forte di Fenestrelle, il Museo Pietro Micca e dell’assedio di Torino del 1706, l’Associazione Amici del Museo Pietro Micca e dell’Assedio di Torino del 1706, l’Istituto Internazionale di Studi Liguri, referente per il Forte dell’Annunziata di Ventimiglia.

L’obiettivo dell’accordo è quello di avviare un rapporto di collaborazione teso a concretizzare iniziative comuni rivolte alla valorizzazione del patrimonio fortificato, attraverso la realizzazione di studi ed iniziative di comunicazione, promozione di studi e ricerche, workshop su temi di comune interesse. Sarà costituito un gruppo di
lavoro che si riunirà ogni tre mesi, a rotazione, nelle diverse sedi.

Il protocollo è stato sottoscritto da Ornella Badery (presidente del Forte di Bard), Cherima Fteita Firial (assessore del Comune di Alessandria), Federico Riboldi (sindaco di Casale Monferrato), Angelo Giverso (sindaco di Vinadio), Micaela Viglino Davico (presidente del Centro Studi e Ricerche Storiche sull’Architettura Militare del Piemonte), Enrico Lusso (presidente della Sezione Piemonte Valle D’Aosta Istituto Italiano Castelli), Pier Giorgio Corino (presidente dell’Associazione per gli Studi di storia e architettura militare), Antonella Perin (presidente Associazione Casalese Arte e Storia), Fabrizio Del Prete (Rappresentante dell’Associazione Progetto San Carlo Forte di Fenestrelle), Franco Cravarezza (direttore Museo Pietro Micca), Fabrizio Zannoni (presidente Associazione Amici del Museo Pietro Micca), Davide De Luca (direttore della Fondazione Artea), Daniela Gandolfi (dirigente e referente del Forte dell’Annunziata di Ventimiglia).