Quantcast

Scuole, a Sanremo tutti in classe lunedì. Biancheri «Abbiamo fatto un miracolo» fotogallery

Questa mattina sopralluogo del sindaco al polo scolastico del mercato dei fiori

A Sanremo è tutto pronto per il ritorno in classe degli studenti di ogni ordine e grado. Questa mattina il sindaco Alberto Biancheri, accompagnato da molti dei componenti della sua giunta, dal presidente del consiglio comunale e dai tecnici, ha effettuato un sopralluogo presso il nascente polo scolastico all’interno del mercato dei fiori.

riviera24 -Biancheri polo scolastico del mercato dei fiori

Il plesso, costruito ex novo, è composto da dieci classi per circa venti posti ciascuno. La scuola si presenta come una struttura completamente nuova ed è provvista anche di tre laboratori, a norma con tutte le direttive antincendio ed anticovid. I banchi sono singoli e posizionati a una distanza tra loro più che sufficiente per rispettare il distanziamento sociale (qui non arriveranno banchi a rotelle). Il progetto è stato curato dagli architetti Alborno e Boccafurri con l’ingegnere Giromini. Quello “inaugurato” questa mattina è il primo lotto, mentre il secondo sarà concluso entro l’inizio del prossimo gennaio, verso il 7.

Il primo lotto dei lavori al piano ballatoio della struttura pubblica di Valle Armea manca solo dell’allestimento dei laboratori. Come confermato dal primo cittadino al termine del sopralluogo odierno, gli studenti delle superiori dell’Istituto Ruffini-Aicardi, che l’anno scorso erano rimasti orfani del plesso delle Pascoli di corso Cavallotti e avevano trascorso l’anno scolastico smistati negli altri istituti di Sanremo e Arma di Taggia, troveranno le nuove aule pronte per lunedì. Il secondo lotto, che dovrà portare all’ampliamento delle aule per permettere una capienza di circa 400 studenti, è stato assegnato alla ditta incaricata e i lavori sono già iniziati.

Il sindaco ha annunciato che entro la fine dell’anno saranno nuovamente agibili le Pascoli. Quindi, gli alunni delle medie, temporaneamente ricollocati nei container di corso Trento e Trieste, dovrebbero ritoranre nella loro scuola d’origine all’inizio del 2021.

«Abbiamo fatto un miracolo – commenta il sindaco Biancheri – presto comunicheremo tutti gli interventi sulle scuole matuziane fatti in sei anni e mezzo che ammontano a oltre 7 milioni di euro. Sono anche contento di comunicare che è stato sottoscritto un accordo con la Riviera Trasporti che garantirà una fermata dell’autobus qui nei pressi dell’ingresso del polo scolastico. Per il doppio senso in via Frantoi Canai, invece, siamo in attesa di Autostrade che è competente nel tratto interessato: il doppio senso non potrà, di conseguenza, essere pronto per l’inizio della scuola».