Quantcast

Sanremo, torna all’asta Casa Serena. Scende il valore anche causa Covid

Diminuito il numero di posti letto che rimarrebbero a disposizione del Comune

Sanremo. Nuova asta pubblica in vista per Casa Serena. Dopo la prima gara andata deserta, l’amministrazione Biancheri ha fatto rifare nei giorni scorsi. con tempistiche record, una nuova stima dell’immobile di Poggio dove opera l’azienda sanitaria gestita, fino a oggi, dallo stesso Comune.

A essere stato rivisto al ribasso, stando ai dati emersi, è la sola stima del valore del fabbricato che scende a 5 milioni e 200 mila euro, qualcosa meno del 20%. Detto importo è stato rivisto dal ricalcolato dal tecnico incaricato di elaborare la prima perizia, l’ingegner Davide Viziano. Le ragioni dell’abbassamento vengono giustificate dal fatto che la prima gara è andata deserta, non trovando investitori interessati a presentare un’offerta, e degli ulteriori interventi di manutenzione straordinaria che si rendono necessari per adeguare l’edificio alle recenti normative anti-covid. Immutato, invece, il corrispettivo richiesto dall’amministrazione comunale per la cessione dell’azienda: 4 milioni e 600 mila euro. In totale, quindi, la base d’asta sarà di 9 milioni 560 mila euro a fronte degli oltre 11 chiesti durante il primo tentativo di vendita.

Nota dolente per l’impatto che potrà avere sui servizi erogati da Palazzo Bellevue il numero di posti letto che rimangono a carico dell’ente locale: se nel primo bando erano previste 30 unità, in questo secondo capitolato sono stati inseriti solo la metà dei posti che dovranno rimanere convenzionati con il Comune: 15, di cui 3 per autosufficienti, 5 per parzialmente autosufficienti e 7 per i non autosufficienti. Tuttavia, altri 15 posti sono reperibili dai Servizi Sociali presso altre residenze protette private del territorio.