Quantcast

Regionali 2020, Pd Sanremo: «Dubbia retorica di Liguria Popolare sulla sanità»

«In una settimana Bissolotti & Co. si sono accorti che i sanremesi vivono una situazione penosa a livello di servizio sanitario e hanno ottenuto un "informale" e poco credibile impegno da Toti a risolvere il problema»

Sanremo. «Nel corso delle ultime settimane abbiamo letto sui quotidiani online una miriade di dichiarazioni e buoni propositi da parte dei candidati regionali nostri avversari, per risolvere gli atavici problemi della sanità ligure. Ricette e soluzioni per tutti i gusti. In questo marasma di voci confuse e convulse c’è chi ha saputo distinguersi. Ci riferiamo particolarmente alle dichiarazioni del candidato di Liguria Popolare Antonio Bissolotti, il quale si è reso protagonista – lui e il suo partito – di una serie di dichiarazione davvero sorprendenti.

Per prima cosa hanno dichiarato che Sanremo era senza ambulatori, che l’ospedale era vuoto, che i sanremesi non potevano continuare a sopportare tale situazione e che quindi loro una volta eletto il nuovo governatore Toti avrebbero chiesto che si intervenisse immediatamente per risolvere questo drammatico problema. In pratica hanno ricordato a Toti che negli ultimi cinque anni lui e la Viale hanno decisamente peggiorato il livello della sanità a Sanremo e in provincia di Imperia.

Poi c’è stato un secondo comunicato dove hanno esultato perché Toti dichiarava che i reparti sarebbero presto tornati a Sanremo. Infine hanno annunciato una raccolta firme per sollecitare il ripristino dei reparti all’ospedale di Sanremo e quindi riportarlo alla situazione ante covid.

Insomma, in una settimana Bissolotti & Co. si sono accorti che i sanremesi vivono una situazione penosa a livello di servizio sanitario, hanno ottenuto un “informale” e poco credibile impegno da Toti a risolvere il problema ma per essere sicuri che ciò poi accada – perché si fidano? evidentemente, del loro candidato presidente – hanno pensato di raccogliere le firme a sostegno delle loro richieste.

Ma davvero si può affrontare così il tema delicatissimo della sanità? Davvero pensano che possano avere risposte da chi ha volutamente penalizzato la città di Sanremo, portando avanti un progetto che non prevede il ripristino di molti reparti dell ospedale di Sanremo al momento dislocati altrove, tanto più che tra sei anni ci sarà il fantomatico nuovo ospedale?

Siamo però felici di apprendere che all’interno della coalizione che sostiene Toti ci siano anche coloro che i problemi li vedono; dubitiamo però fortemente che tale posizione sia seria e credibile. Invitiamo quindi tutti i sanremesi che vogliono cambiare la situazione del servizio sanitario a Sanremo e in provincia di Imperia a dare fiducia al nostro partito che da tempo critica nel merito quello che non funziona e ritiene un diritto avere un servizio sanitario pubblico efficiente» – afferma per la segreteria Pd Sanremo Marco Torre.