Quantcast

Regionali 2020, Chiappori: «Chi non va a votare favorisce le mafie»

«Capisco che tutti i partiti hanno tradito negli anni le loro premesse e promesse, ma non bisogna mai mollare e bisogna andare sempre a votare»

Diano Marina. «In questa campagna elettorale si sente parlare molto di una forte astensione, quasi come se, parlandone in continuazione, si cercasse di alimentarla. A questo proposito voglio solo far riflettere i liguri sul fatto che chi non va a votare fa un piacere ai clan delle clientele e delle mafie partitocratiche che spingono verso l’astensione per aumentare il peso delle loro camorre.

Cinque anni fa, quando feci notare che il centrodestra aveva, certo, vinto le regionali col 34% dei voti validi, ma che col 50% di astensione in realtà il cdx rappresentava il 17% dei liguri, un cosiddetto big mi rispose “E allora? Se fra 5 anni andrà a votare il 30% degli elettori, il nostro 17% reale peserà più del 50%”.

Capisco che tutti i partiti hanno tradito negli anni le loro premesse e promesse, ma non bisogna mai mollare e bisogna andare sempre a votare. Chi vota ha già dato una prima mazzata al sistema mafioso partitocratico» – afferma Giacomo Chiappori.