Quantcast

Recovery fund, Rixi (Lega): «Adeguamento infrastrutturale di porti e aeroporti priorità di intervento»

«Abbiamo inserito anche la realizzazione di infrastrutture per Gnl e altri impianti che contribuiscano all’abbattimento delle emissioni, soprattutto in prospettiva del progressivo aumento delle dimensioni delle navi»

Genova. «L’adeguamento delle infrastrutture dei porti e degli aeroporti core, la realizzazione di opere a mare, come la diga foranea di Genova, i collegamenti dell’ultimo miglio, sia stradali che ferroviari, dovranno essere interventi prioritari nell’utilizzo del Recovery fund.

In Commissione Trasporti ci siamo espressi favorevolmente all’inserimento di questi interventi necessari a rendere competitivi i nostri porti, che in molti casi presentano deficit nei collegamenti tra le infrastrutture ordinarie e quelle interne agli scali.

Per migliorare il rapporto porti-città, abbiamo inserito anche la realizzazione di infrastrutture per Gnl e altri impianti che contribuiscano all’abbattimento delle emissioni, soprattutto in prospettiva del progressivo aumento delle dimensioni delle navi». Lo dichiara il deputato e responsabile nazionale Infrastrutture della Lega Edoardo Rixi.