Quantcast
Il commento

Palasport a Sanremo, Tommasini (Liguria Popolare): «C’è l’effettiva possibilità di riflettere su questa opera!»

«Liguria Popolare confida nell'attività degli uffici e dell'assessore competente per fare tutte le verifiche legali del caso e chiedere, nei termini di legge, un eventuale passo indietro della società che oggi non può assorbire un'opera di questa natura»

riviera24 - Tommasini

Sanremo. Liguria Popolare interviene sulla questione del Palasport e sul fatto che la società Sicrea voglia continuare l’opera nonostante ci sia un rischio di default della stessa.

«Sicrea è entrata in concordato preventivo, a causa degli ingenti debiti accumulati, e in qualità di capofila della associazione temporanea di impresa che si era aggiudicata la gara del palazzetto dello sport con la formula del Leasing in Costruendo, non rinuncia all’operazione bensì rilancia.

Liguria Popolare comprende l’imbarazzo del Comune e ribadisce la propria storica contrarietà alla formula del leasing in costruendo – che di fatto è un debito per il Comune e ribalta sui privati solo il rischio di progettazione e costruzione.

Questa è un’opportunità per evitare di portare avanti un progetto nato vecchio e rinfresca la proposta progettuale rendendola attuale e possibilmente affidandola ad un soggetto che porti una seria affidabilità finanziaria. Non possiamo permetterci di indebitare il Comune di Sanremo e non vedere l’opera terminata per implicazioni finanziarie di terze parti.

Liguria Popolare confida nell’attività degli uffici e dell’assessore competente per fare tutte le verifiche legali del caso e chiedere, nei termini di legge, un eventuale passo indietro della società che oggi non può assorbire un’opera di questa natura e di questo ammontare» – afferma Sergio Tommasini.

leggi anche
Generico settembre 2020
Cronoprogramma
Sanremo, grandi opere pronte al decollo, altre ferme sulla rampa di lancio. Il punto sui progetti del Biancheri-bis
commenta