Quantcast
Che tempo fa?

Nuova perturbazione in arrivo sulla Liguria, scatta l’allerta gialla per piogge diffuse e temporali sull’Imperiese

Dalle 20 di domenica 6 alle 9 di lunedì 7 settembre

maltempo temporale mare

Genova. Una perturbazione in arrivo dalla Francia si avvicina al Nord Ovest italiano e interesserà anche la Liguria, con piogge, rovesci e temporali.

Arpal ha quindi emanato allerta meteo per piogge diffuse e temporali che avrà questa scansione:

Ponente (Zona A): Gialla sui bacini piccoli e medi dalle 20 di domenica 6 alle 9 di lunedì 7 settembre.

Versanti padani di ponente e di levante, zona centrale e levante regionale (Zone B, C, D, E), bacini piccoli e medi: gialla dalle 20 alle 23.59 di domenica 6 settembre; arancione dalle 00.00 alle 12 di lunedì 7 settembre e gialla dalle 12 alle 15 di lunedì 7 settembre.

Per i bacini grandi delle zone C, D, E allerta gialla dalle 00.00 alle 12 di lunedì 7 settembre.

Il peggioramento delle condizioni meteo è preceduto dall’intensificazione del flusso meridionale che porta un aumento della nuvolosità. I primi fenomeni sono attesi nel pomeriggio mentre in serata le precipitazioni andranno intensificandosi con temporali che localmente saranno anche forti e che potranno interessare tutte le zone della regione. Durante la notte e la mattinata di lunedì 7 avremo ancora rovesci e temporali anche forti che saranno sempre possibili un po’ su tutta la regione , con una maggior probabilità di fenomeni anche persistenti sul centro della regione (zona B) sui versanti padani di Levante (zona E) sulla parte più occidentale della zona C (Levante regionale) e su quella più orientale della zona D (versanti padani di Ponente). Persisterà un’alta probabilità di fenomeni forti anche sul Ponente regionale (zona A), in particolare nel Finalese. I fenomeni andranno lentamente esaurendosi dal pomeriggio: permarrà, comunque, nelle zone interne, residua instabilità con ancora possibili episodi temporaleschi.

Ecco l’avviso meteorologico con la descrizione dei fenomeni più significativi previsti:

Domenica 6 settembre: la discesa dalla Francia di una saccatura atlantica determina condizioni d’instabilità sulla Liguria, più marcate in serata quando sono attese precipitazioni di forte intensità a prevalente carattere temporalesco con alta probabilità di fenomeni forti o organizzati su su B, D, E, parte orientale di A e parte occidentale di C.

Lunedì 7 settembre: dalle prime ore della notte fino al primo pomeriggio condizioni di marcata instabilità che in presenza di flussi umidi convergenti favoriscono precipitazioni a prevalente carattere temporalesco d’intensità fino a molto forte con cumulate areali significative su B, D ed E: alta probabilità di fenomeni forti, organizzati e localmente persistenti su B, D, E, parte occidentale di C, parte orientale di D; possibili fenomeni forti anche sulla parte orientale di A. Rinforzo dei venti da N fino a localmente forti in serata sul Centro-Ponente.

Martedì 8 settembre: residua instabilità con possibili rovesci sparsi al più moderati fino al primo mattino. Venti settentrionali tra moderati e localmente forti con raffiche fino a 50/60 km/h sui rilievi del Centro-Ponente.

Ricordiamo la suddivisione in zone del territorio regionale:

A: Lungo la costa da Ventimiglia fino a Noli, l’intera provincia di Imperia, la valle del Centa

B: Lungo la costa da Spotorno a Camogli comprese, Val Polcevera e Alta Val Bisagno

C: Lungo la costa da Portofino fino al confine con la Toscana, tutta la provincia della Spezia, Val Fontanabuona e Valle Sturla

D: Valle Stura ed entroterra savonese fino alla Val Bormida

E: Valle Scrivia, Val d’Aveto e Val Trebbia

La Sala Operativa Regionale resterà aperta per tutta la durata dell’allerta. In caso di eventi intensi, durante l’allerta sarà pubblicato il monitoraggio sul sito https://allertaliguria.regione.liguria.it, inviato anche tramite Twitter (segui @ARPALiguria). Sulla pagina www.facebook.com\ArpaLiguria post con immagini, grafici e dati.

Nell’immagine la scansione oraria dell’allerta , la cartina regionale con il massimo grado di allertamento emanato questa mattina e lo scatto del satellite sul Mediterraneo alle 12.15.

commenta