Quantcast

Mara Lorenzi (Civicamente Bordighera): «Ingenito cerca nemici invece di lavorare per la città»

«L’onore e l’immagine della Città di Bordighera sarebbero davvero tutelate se il Sindaco fosse un altro tipo di Sindaco»

Bordighera. «Questa mattina il sindaco Ingenito ha minacciato, se non già depositato, un esposto all’ordine degli Architetti di Torino e forse anche al Tribunale contro l’architetto Verrando colpevole di aver creato un po’ di tensione sui socials contro l’Amministrazione. E sono passati solo 6 giorni da quando lo stesso Sindaco Ingenito aveva sporto un’altra querela contro gli autori di post sui socials ritenuti offensivi contro l’Amministrazione». Lo dichiara il consigliere di minoranza Mara Lorenzi (Civicamente Bordighera).

«E’ sempre più evidente – aggiunge – l’impostazione, comune forse a personaggi politici populisti, di ricercare strumentalmente dei nemici su problematiche inesistenti o di voler punire per qualsiasi azione che non sia gradita. Abbiamo già denunciato in passato questi comportamenti del Sindaco Ingenito. Ma oggi scriviamo perché vogliamo contestare al Sindaco un’altra cosa: che le sue ripetute azioni di minaccia e denuncia servano a tutelare l’onore e l’immagine della città di Bordighera come egli sostiene».

«L’onore e l’immagine della Città di Bordighera sarebbero davvero tutelate se il Sindaco fosse un altro tipo di Sindaco: il tipo che invece di passar tempo a rimuginare sulla sua lesa maestà e poi a mettere sul conto dei cittadini di Bordighera i costi delle azioni giudiziarie per difendersi, andrebbe in giro per strade e giardini giorno dopo giorno, a scoprire problemi da risolvere, carenze da colmare, imperfezioni da correggere; solleciterebbe opinioni e confronto; e accoglierebbe consigli per dare alla città il beneficio del contributo di tutti».

«Perché – conclude – ciò che oggi offende l’onore e l’immagine della città di Bordighera non è qualche post seppure di cattivo gusto sui socials, ma e’ l’incuria pervasiva in cui la città versa. Si veda la situazione dei rifiuti, quella di giardini e parchi che non sono mai stati cosi abbandonati, quella degli asfalti e dei marciapiedi da troppo tempo pericolosi, quella dell’illuminazione carente. Si vedano i cumuli di legnami secchi abbandonati nei giardini dopo azioni volute dall’amministrazione. Per recuperare a Bordighera l’onore e l’immagine a cui ha diritto servirebbe davvero quell’altro tipo di Sindaco, a cui non si presenterebbe nessun bisogno di intentare cause ogni settimana».