Quantcast

L’eurodeputato Massimiliano Salini a Imperia: «Risorse del Recovery Fund per garantire l’acqua nelle case» fotogallery

In biblioteca a sostenere la candidatura di Luigi Sappa e delle azzurre Badino e Cassini, parla di collaborazione tra pubblico e privato per risolvere l'emergenza idrica

Imperia. L’eurodeputato Massimiliano Salini stasera nella sala conferenze della Biblioteca “Lagorio” per parlare di fondi europei ha indicato la via per risolvere il problema del ciclo idrico, ricorrendo alle risorse del Recovery Fund.

L'eurodeputato Massimiliano Salini a Imperia sostiene Luigi Sappa

Ha detto Salini: «Una delle occasioni più grandi arriva in una delle fasi storiche più critiche nella storia di questo  Paese. Però è una occasione eccezionale: sono risorse vere, sono fondi che in parte dovranno essere restituiti in parte a fondo perduto ma che devono essere spesi  in base a certi criteri. I principali sono legati alla sostenibilità ambientale, quindi dentro il grande panorama del Green Deal  e poi c’è tutto il tema dell’agenda digitale, lo sviluppo delle nuove tecnologie. Nell’ambito della sostenibilità abbiamo alcune questioni legate anche a questo territorio e una di queste riguarda il ciclo idrico integrato. Sappiamo che a Imperia e in questa zona ci sono stati problemi di questo tipo. Io fin dai tempi che ero presidente della provincia di Cremona  credo che in qualche misura uno dei capitoli più rilevanti sia legato al tema dei servizi pubblici locali attraverso un tipo di intervento che finalmente sposi la logica della collaborazione tra pubblico e privato anche negli ambiti più particolari come quello dell’idrico. Abbiamo bisogno di molti più investimenti di quelli che stiamo facendo. Quindi una certa retorica che anche col Referendum del 2011 ha sempre cercato di bloccare  gli investimenti in questo ambito, con l’argomento dell’acqua pubblica che nessuno ha mai messo in discussione, perché l’acqua rimane pubblico e la gestione rimane governata dal sistema pubblico attraverso i comuni, ma è inevitabile che la propulsione innovativa legata a investimenti in collaborazione anche col privato potrebbe consentire all’Italia di avere un ciclo idrico degno di questo nome. Noi oggi abbiamo perdite smisurate in Italia, più del 50 per cento dell’acqua pompata nelle nostre condutture  viene disperse per l’inadeguatezza delle nostre condutture. Anche qui decine di miliardi che è giusto he i territori e le Regioni chiedano al Governo e vengano impegnati anche in questo settore».

Massimiliano Salini è stato introdotto dal sindaco di Imperia Claudio Scajola. Presenti oltre a Luigi Sappa le candiate di Forza Italia Patrizia Badino e Ada Cassini Bistolfi.