Quantcast

La Sanremese assolta dall’accusa di razzismo. Pronta la controdenuncia

Oggi la decisione del tribunale Federale della F.I.G.C. Liguria

Più informazioni su

    Sanremo. Un’accusa infamante che si è rivelata priva di fondamento. Il tribunale Federale della F.I.G.C. Liguria, presieduto dal presidente Aldo Nappi, fa sapere tramite un comunicato ufficiale, che ha prosciolto la Sanremese, dal procedimento che la vedeva sul banco degli imputati dopo che una giovane madre del calciatore dell’Ospedaletti Calcio, aveva denunciato un offesa di stampo razziale avvenuta in occasione della partita fra le due squadre nella categoria Giovanissimi 2006 del 9 dicembre scorso. La corte ha così accolto le tesi dell’avvocato Filippo Pirisi, legale del sodalizio matuziano.

    «Si tratta della conferma di quanto da subito sostenuto dalla Sanremese – si legge in una nota stampa del club biancoazzurro – che, già il giorno stesso, aveva preteso rispetto da parte di alcuni organi di stampa che, troppo frettolosamente, avevano riportato una notizia che, come è stato sancito, altro non era che una vile e diffamante calunnia portata avanti dalla madre del ragazzo.

    A tal proposito, infatti, la Sanremese annuncia che si tutelerà giudiziariamente verso chi l’ha coinvolta in questa triste vicenda, in modo da salvaguardare il proprio buon nome e la propria reputazione, trattandosi di Società sempre attenta a far rispettare i valori dello sport e dell’integrazione sia dentro che fuori dal campo».

    Più informazioni su