Quantcast

La domanda dell’Imperiese Marco Antei a Von Der Leyen per i diritti degli Lgbt

Tra i cinque cittadini che hanno potuto interloquire direttamente con il presidente della Commissione europea

Imperia. Tra i cinque cittadini dell’Unione europea selezionati per inviare una domanda al presidente della Commissione europea Von Der Leyen c’è anche l’imperiese Marco Antei (Mia Arcigay). «Per quanto tempo dovremo ancora tollerare questa mancanza di rispetto dei diritti degli Lgbt nei Paesi dell’Unione Europea, come Polonia e Ungheria?», ha chiesto Antei.

Riviera24 - Marco Antei, ArciGay Imperia

«Molte grazie per la domanda, Marco – ha risposto Von Der Leyen -.Ciascuna persona in Europa dev’essere libera di essere sé stessa e amare chi vuole. Questa discriminazione basata sull’orientamento sessuale non deve assolutamente avere luogo nell’Unione Europea e con tutto ciò che è in mio potere, agirò contro questo, anche attraverso la sospensione della distribuzione di fondi e portando i governi davanti alla Corte. E ancora una cosa: spingerò per il riconoscimento reciproco delle relazione familiari nell’UE, perché se tu sei genitore in un Paese, lo sei in tutti i Paesi. Perciò Marco tu puoi contare su di me per promuovere un’unione di eguaglianza».

Le altre domande rivolte al presidente della Commissione europea vertevano su cambiamenti climatici, Covid e le sfide dell’Unione Europea in generale.