Quantcast
Referendum Costituzionale - riduzione del numero dei parlamentari
Si
No
50 |
ultimo aggiornamento: - fonte: Ministero dell'Interno
Elezioni Regionali LIGURIA 2020
Vai allo speciale
ultimo aggiornamento: - fonte: Ministero dell'Interno

Imperia, stretta anticovid della Polizia: in arrivo controlli mirati sui locali frequentati dai giovani

Interventi programmati nelle zone della movida

Imperia. L’attività di prevenzione e controllo del territorio degli operatori di polizia si è concentrata negli ultimi mesi sulla costante e continua sensibilizzazione dei cittadini al rispetto delle misure imposte a livello nazionale ai fini del contenimento del contagio da Covid-19. Ciò nonostante, non poche segnalazioni sono giunte nel corso dell’estate aventi ad oggetto l’assembramento di persone e la mancata osservanza del distanziamento sociale e/o dell’utilizzo dei dispositivi di protezione.

Se talvolta l’arrivo della Volante è stata sufficiente a ricomporre le situazioni di irregolarità o disordine, in plurime occasioni i poliziotti si sono invece trovati di fronte a lamentele e reazioni, talora sfociate in interventi per resistenza ed oltraggio a pubblico ufficiale. In altre occasioni ancora, è il caso di Ventimiglia, gli assembramenti di persone hanno dato luogo a risse estemporanee, che hanno poi avuto come conseguenza l’applicazione da parte del Questore dell’art. 100 TULPL a due locali, con conseguente chiusura per 5 e 10 giorni.

Dall’altro versante, si rileva nell’ultimo periodo un aumento delle richieste di intervento per “schiamazzi” dei giovani che si attardano fuori dai locali ed ivi stazionano continuando a ridere e parlare incuranti delle ore notturne e creando, di fatto, assembramenti estemporanei. I residenti, in particolare nel centro cittadino, a più riprese hanno chiamano il 112 per richiedere un intervento.

In particolare si è distinto un esercizio commerciale a Imperia, aperto h24, la cui clientela ha provocato più volte le ire dei residenti, i quali si sono rivolti al 112 per far cessare il disturbo del loro riposo. Per questi motivi, sono stati programmati per i prossimi giorni mirati controlli ai locali alle zone maggiormente interessate dalla presenza di giovani onde assicurare tanto il rispetto delle misure anti covid quanto il “quieto vivere dei cittadini”.