Quantcast

Imperia, inaugurazione di Parco Gorleri: le osservazioni di un cittadino

«La vegetazione, compreso il canneto, presente sopra la galleria fa parte della flora autoctona del parco? Tramite l’uso di un mezzo meccanico, si poteva sistemare la zona e piantumare alcuni alberi»

Imperia. Le dichiarazioni di Massimo Ardoino in merito all’inaugurazione di Parco Gorleri:

«Vista l’inaugurazione di sabato 19 settembre volevo esporre alcune considerazioni sull’opera. Vista l’inaugurazione del Parco Gorleri, si chiedono alla nostra amministrazione alcune delucidazioni in merito.

Ia vegetazione, compreso il canneto, presente sopra la galleria fa parte della flora autoctona del parco? Tramite l’uso di un mezzo meccanico, si poteva sistemare la zona e piantumare alcuni alberi


I pannelli di cantiere provvisori, in cemento, presenti ai margini del parcheggio, compresi quelli lungo via Casarini, non potevano essere rimossi, rendendo la zona esteticamente più bella.


In riferimento alla parte finale di via Casarini, che porta in via Pindemonte, molto usata dalla cittadinanza, non e’ stato eseguito nessun intervento ed è priva di punti luce dell’illuminazione pubblica.

la parte finale di via Ippolito Pindemonte e la piazza antistante l’ingresso principale del cimitero di Oneglia e’ privo di punti luce dell’illuminazione pubblica. Questi interventi potevano essere fatti per rendere l’opera compiuta, e completare la riqualificazione della zone, con le stesse risorse.

Penso e spero che la nostra amministrazione possa mettere rimedio a tutto ciò. Un vecchio detto dice: “Il dovere ci fa fare le cose, ma l’amore ce le fa fare belle”».