Quantcast

Imperia, il docente e storico esponente del Psi Franco Manti sostiene Aristide Fausto Massardo

Appoggia anche i candidati imperiesi Paola Consiglio e Roberto Saluzzo

Imperia. Franco Manti, docente di filosofia morale all’Università di Genova e storico esponente del PSI, sostiene attivamente Aristide Fausto Massardo e i candidati imperiesi alle elezioni regionali.

«La scelta di sostenere la candidatura Massardo ha due ragioni fondamentali. La prima di ordine politico, poiché intorno a tale candidatura, si sono riunite forze politiche che configurano un’area riformista e liberale che manca nel nostro Paese. La seconda è di ordine programmatico e riguarda temi strategici per la nostra regione come quello del rapporto fra sviluppo delle infrastrutture e sostenibilità non puramente conservativa, fra innovazione tecnologica, valorizzazione del territorio e benessere dei cittadini» – fa sapere Manti.

«I candidati imperiesi Paola Consiglio e Roberto Saluzzo – prosegue Mantihanno, secondo me, tutti i requisiti per amministrare. Per le sue competenze professionali e per l’esperienza accumulata come consigliere comunale a Imperia, Roberto Saluzzo è in grado di offrire un contributo programmatico e di coordinamento fra provincia di Imperia e Regione. Paola Consiglio esprime, insieme, passione e competenza con particolare riferimento alle politiche rivolte ai giovani, alla scuola, alla formazione».

«Entrambi i candidati, – conclude Manti – esprimono i valori propri di un socialismo moderno, nella prospettiva della riduzione delle disuguaglianze ingiuste e di una sintesi solidale fra meriti e bisogni, finalizzata a far fiorire le capacità e al prendersi cura degli altri, di quanto ci circonda, delle istituzioni democratiche. Per il futuro, auspico che si rafforzi l’alleanza fra le forze politiche che sostengono la candidatura Massardo e che, anche in Italia, si affermi una rappresentanza politica effettiva del socialismo europeo dalla quale il PD di Zingaretti, al di là delle convenienze di collocazione internazionale, appare assai lontano come dimostra la scelta elettorale compiuta in Liguria».