Quantcast
Il sindaco di San Bartolomeo: «La provincia rimane senz’acqua ogni tre per due, con quale faccia continuate a fare campagna elettorale?» - Riviera24
Crisi idrica

Il sindaco di San Bartolomeo: «La provincia rimane senz’acqua ogni tre per due, con quale faccia continuate a fare campagna elettorale?»

«Ho deciso di non partecipare alla riunione odierna dei Sindaci, convocata a Sanremo per fare il punto della situazione sulla questione dell’acquedotto dopo le due rotture che hanno determinato la sospensione dell’erogazione»

Riviera 24 - Valerio Urso

San Bartolomeo al Mare. «Ho deciso di non partecipare alla riunione odierna dei Sindaci, convocata a Sanremo per fare il punto della situazione sulla questione dell’acquedotto dopo le due rotture che hanno determinato la sospensione dell’erogazione per il pomeriggio di ieri, la notte scorsa e la giornata odierna.

Sperando che i tecnici riescano a metterci una pezza anche questa volta, mi domando cosa stiamo aspettando a dar corso alla soluzione definitiva, che prevede la posa di un nuovo tubo in grado di risolvere le problematiche del Golfo dianese e di San Bartolomeo al Mare, il mio paese.

Sono cinque anni che stiamo aspettando che le Amministrazioni di Sanremo, Imperia, Ventimiglia, decidano di conferire le proprie reti idriche a Rivieracqua, società appositamente costituita, e la rendano definitivamente operativa. Abbiamo nominato un Comitato tecnico del quale non hanno notizie da tempo. Ciò nonostante, ognuno prosegue il proprio percorso amministrativo, politico, elettorale, come se niente fosse, come se questi nostri territori a chiara vocazione turistica non avessero bisogno, per poter sopravvivere, di risolvere definitivamente questo problema. Così come, ovviamente, ne hanno bisogno i cittadini residenti, i quali vengono privati di una vita normale a causa delle non decisioni dei signori che amministrano queste città. Per non parlare del tempo e delle risorse, fisiche, morali e finanziarie, che tutte le piccole amministrazioni come la mia hanno dovuto impegnare, letteralmente sprecare, per le beghe politiche e amministrative irrisolte dei Comuni e delle società a loro collegate.

Mi spiace per i cittadini degli altri Comuni imperiesi che oggi proveranno l’ebbrezza del rimanere senz’acqua, meno, molto meno, mi spiace per i loro Amministratori che ad agosto, quando i miei concittadini erano gli unici a dover subire quest’onta, hanno silenziosamente lasciato passare il problema, dimenticandosi di essere solidali, pensando ognuno al proprio orticello.

Mi domando con quale faccia ci siano oggi Amministratori pubblici in campagna elettorale, pronti a chiedere voti per le Regionali, per sé o per i propri amici, facendo ragionamenti sulle strutture da fare, sulla vocazione turistica, sui collegamenti con l’entroterra o la promozione dell’enogastronomia, quando c’è regolarmente, costantemente, continuamente, un pezzo della nostra provincia che rimane senz’acqua ogni tre per due»dichiara Valerio Urso, sindaco di San Bartolomeo al Mare.

leggi anche
riviera24 - Autobotte a Diano Marina
Emergenza infinita
Crisi idrica, a Diano Marina è tornata l’autobotte. Za Garibaldi: «Dichiarare stato di emergenza per comuni interessati»
guasto acquedotto via san lazzaro
Cronaca
Imperia, emergenza idrica senza fine: esplode tubo dell’acquedotto in via San Lazzaro
riviera24 - tubo rotto
Disagi
Imperia, tubo rotto a Porto Maurizio. Sottopasso allagato
autobotti in piazza del Comune a Diano Marina
La guerra dei rubinetti
Diano Marina, crisi idrica: autobotte in piazza e turisti inferociti in coda
riviera24 - Autobotte
Emergenza
Crisi idrica, a San Bartolomeo al Mare arrivano altre cinque autobotti
riviera24 - Franca Weitzenmiller
Il commento
Crisi idrica, Weitzenmiller (Confcommercio del Golfo Dianese): «Situazione vergognosa»
commenta