Quantcast

Il Movimento Imprese Italiane marcia su Roma per dire basta allo stato d’emergenza sanitaria foto

L'annuncio durante l'ultimo evento di piazza che si è svolto martedì sera in via Veneto a Sanremo

Sanremo. “Dobbiamo ritornare a vivere, riprenderci le nostre libertà. Questa pandemia ha portato a un terzo dei suicidi in più, idem per le patologie maniaco depressive e il 25% in più di vendita di farmaci. Diciamo basta allo stato d’emergenza sanitaria”, è questo l’appello lanciato dal medico Pasquale Mario Bacco, dal virologo Giulio Tarro e dal medico legale Alessandro Meluzzi che martedì sera hanno partecipato da protagonisti all’evento di piazza organizzato dal Movimento Imprese Italiane.

movimento imprese italiane

Un folto pubblico si è riunito in via Veneto per ascoltare i tre esperti “controcorrente”, rispondendo così all’appello lanciato dagli organizzatori e promotori del movimento nato a Sanremo Maurizio Pinto e Alessio Graglia.

«La manifestazione che si sta organizzando su iniziativa del gruppo nazionale L’Eretico fondato dai professori Bacco e Tarro – spiega Pinto – è un tentativo estremo di riunire tutti i movimenti che la pensano come noi, che vogliono tornare alla libertà, alla vita normale e uscire da quella che consideriamo una dittatura sanitaria causata della proroga dello stato nazionale d’emergenza. Un condizione, imposta dal governo, che limita in maniera ingiustificata le libertà delle persone e quindi delle imprese e delle aziende. Motivo per cui è nato il nostro movimento che vuole tutelare commercianti, autonomi e lavoratori».

La manifestazione in programma si dovrebbe svolgere il 10 ottobre ma non è escluso che la data venga rinviata al 17. La decisione definitiva verrà presa in una riunione straordinaria che si terrà domani a Milano e a cui parteciperanno anche i due rappresentanti locali.