Quantcast

I Magenta#9 vincono la 33^ edizione del Sanremo Rock

I The Occasional vincono la categoria Trend

Sanremo. I Magenta#9 vincono la 33^ edizione del Sanremo Rock, mentre i The Occasional vincono la categoria Trend.

Si è conclusa da poco la 33^ ed ultima edizione di Sanremo Rock, il festival nazionale più importante in Italia per quanto riguarda la musica rock a 360° con al suo interno una sezione dedicata al pop, funk, jazz, etc, manifestazione dedicata ai nuovi talenti della musica. A vincere questa edizione sono stati i Magenta#9, band proveniente da Bologna per quanto riguarda la categoria rock, mentre i The Occasional da Siena, Toscana, sono la band che ha vinto la categoria Trend.

Alla conduzione Laura Ghislandi e Gigio D’Ambrosio di radio RTL 102.5 e Gigi Zini, voce della Nazionale Italiana Cantanti.

I Magenta#9 sono: Alessio “Amos” Amorati (voce); Amedeo Mongiorgi (chitarra e seconda voce); Raffaele Marchesini (batteria); Michele Cavalca (basso); Fausto De Bellis (chitarra solista). I Magenta#9 nascono all’inizio del 2017 nel quartiere “Bolognina” proprio in via Magenta 9, dove i primi due membri della formazione, Alessio “Amos” Amorati e Amedeo Mongiorgi, sono soliti ritrovarsi. Il progetto prende forma attraverso la scrittura di brani inediti e la rivisitazione di canzoni celebri del repertorio della musica italiana, consolidandosi in un rock energico e ruvido, ma al tempo stesso melodico.

The Occasional

I The Occasional nascono nel 2011 a Siena, da un gruppo di studenti fuori sede incontratisi per caso (da qui il nome “Occasionals”), e sono ad oggi attivi su tutto il territorio italiano; La band è costituita da 7 elementi, e propone brani scritti ed arrangiati autonomamente, completamente in italiano, con un genere che si può definire “world music”, con notevoli influenze che spaziano dal Folk al Rock, passando per lo Ska.

Il fulcro del progetto artistico della band, senese d’adozione ma “fuorisede” di origine, è la necessità della presenza della musica ovunque, (scuole, strada, locali ecc.) al fine di utilizzarla come mediatore di emozioni e come stimolante per “menti spente”.

I due premi, rock e trend, sono stati assegnati da due giurie di qualità, composte da produttori musicali, manager, cantanti e musicisti. Per la categoria rock la giuria era composta da Fabrizio Simoncioni (tastierista dei Litfiba e produttore), Matt Backer (produttore e autore che ha collaborato con Elton John e Paul Young), Pino Scotto (cantautore rock), Massimo Varini (chitarrista per molti big) e tanti altri. Per la categoria trend invece la giuria era composta da Fausto Cogliati (produttore di Fedez e J-Ax), Mauro Paoluzzi ( batterista e produttore di Gianni Nannini), Vittorio De Scalzi (fondatore e leader dei New Trolls); Gigio D’Ambrosio di RTL 102.5 e tanti altri.

La finale si è disputata al Teatro Ariston di Sanremo; si tratta di edizione particolare e senza precedenti perché organizzata in sicurezza nel rispetto delle normative anti covid, ma che è riuscita nell’impresa di far esibire 230 band a Sanremo, selezionate nelle oltre 50 finali regionali che si sono disputate nel corso dell’ultimo anno e precedute dalle 10.000 candidature pervenute da Italia ed Estero.

Al Festival, in veste di ospite, anche Jean Michel Byron, noto per essere stato il cantante dei Toto di Jeff Porcaro, in duo con Ivan Margari alla chitarra, con il quale ha un progetto usicale in corso.

Sanremo Rock & Trend Festival, giunto alla sua 33a edizione, è il concorso più longevo e famoso d’Italia, dedicato ad artisti emergenti della scena rock a 360 gradi: dal pop rock al metal, dal progressive all’indie rock, dall’alternative al folk rock, dal punk all’hard rock, passando anche per i generi “trend” come l’hip hop, il pop, il jazz, il blues. Fin da quando è nato, negli anni Ottanta, Sanremo Rock è un punto di riferimento per tantissimi giovani che aspirano a far conoscere la propria musica e ad intraprendere una carriera rock.

Nel corso degli anni sono transitati dal palco del Festival, all’inizio della loro carriera, grandi artisti allora giovanissimi e sconosciuti come i Litfiba, Carmen Consoli, gli Avion Travel, Ligabue, i Denovo di Mario Venuti, i Tazenda, i Bluvertigo di Morgan (RaiUno nel 2000), Laura Bono nel 2004 per poi vincere il Festival di Sanremo cat. Giovani l’anno successivo, solo per citarne alcuni.

Ma su quel palco sono saliti anche Duran Duran, Europe, Spandau Ballet, Bob Geldof, Paul Simon, Paul McCartney, George Harrison, The Smiths, Whitney Houston. E, ancora, i “nostri” Gianna Nannini, CCCP, Edoardo Bennato, Carmen Consoli, Subsonica, Almamegretta, Irene Grandi, e tanti altri.

Oggi la Nove Eventi Srl è proprietaria del brand di Sanremo Rock e ha rilanciato il festival rendendolo in pochi anni la vetrina più importante ed ambita d’Italia. Ha riportato la manifestazione alle sue origini – il Teatro Ariston di Sanremo.

Negli ultimi tre anni Sanremo Rock, grazie alle Istituzioni, ovvero i “ Partner Istituzionali” come SIAE, NUOVOIMAIE, PMI ITALIA, ASSOMUSICA, FIPI, Vivaticket, Roy Rebel e grazie ai “Premium Partner” discografici e imprenditori musicali riuniti come Eko Music, BMmusic, ET Team, Universal, ha goduto di un’importante visibilità, dando la possibilità ai partecipati di ottenere dei premi prestigiosi, oltre alla possibilità di qualificarsi sul podio del Festival.

I Bangcock ad esempio hanno potuto aprire il FIRENZE ROCKS 2019, il festival rock più atteso dell’estate Italiana; l’artista Gheri è stato richiesto in apertura al Tour Mondiale di Zucchero Sugar Fornaciari dall’Arena di Verona al Pala Lottomatica fino all’estero; c’è chi ha aperto “La Notte delle Chitarre”, “Radio Estate Tour”, “La Festa Europea della Musica”, “Il Concertone del 1° Maggio”; C’è chi come i Tracy Grave sono in tour a Los Angeles California partecipando al tour MONDIALE “NAMM” e suoneranno allo storico whisky A Go registrando anche tre brani agli Steakhouse studios di Hollywood (studi di registrazione storici dove hanno registrato Toto, Van Halen, Guns N’ roses e altri); chi come i Piqued Jacks hanno fatto tour nel mondo tra Inghilterra, Spagna, Canada, U.S.A, Grecia; il video degli EkynoxX è stato scelto e trasmesso a Metro Music nei 14 maggiori aereoporti d’Italia e inserito nella compilation “Air Music“; altri sono stati Open Act in Italia ed Europa di Artisti internazionali come Jean Michel Byron, Toto, Garbage (U.S.A), Mr.Burdon (The Animals), Enuff Z’ Nuff, The Drums&Guitar Night, Bandabardò, Matt Backer (J. Lennon), The Cure e Sum 41, Pino Scotto, ecc.