Quantcast
La guerra dei rubinetti

Diano Marina, crisi idrica: autobotte in piazza e turisti inferociti in coda

Golfo a secco da ore a causa di una rottura alla Spianata di Imperia

Diano Marina. Un’autobotte capace di 14mila litri staziona dalle 20.30  in piazza del Comune per la distribuzione dell’acqua nella Città degli aranci, rimasto all’asciutto come tutto il Golfo a causa di una rottura che si è verificata nel tardo pomeriggio all’altezza della Spianata a Imperia e che i tecnici di Amat stanno cercando di tamponare.

leggi anche
rottura acquedotto borgo peri
Imperia
Rottura dell’acquedotto in località Borgo Peri a Imperia, erogazione dell’acqua interrotta o ridotta

Sconsolato il sindaco di Diano Giacomo Chiappori: «Aspettiamo che Scajola (il Comune di Imperia,ndr) finisca di realizzare la nuova conduttura. Se l’ avessimo fatta noi, come ho detto fin dall’inizio, saremmo già arrivati sotto al palazzo comunale. Prima che i lavori arrivino alla galleria di Capo Berta il tubo salterà ancora decina di volte. Si è voluto cominciare dalla parte sbagliata perché è nel tratto dalla Spianata alla Rabina che il tubo è marcio e questi sono i risultati. E poi non si capisce come viene regolata la pressione».

autobotti in piazza del Comune a Diano Marina

Solo pochi giorni fa il sindaco di Imperia Claudio Scajola aveva postato sul proprio profilo Facebook queste parole: «Basta ai tubi colabrodo,  vanno avanti i lavori del nuovo acquedotto. Prosegue velocemente anche il cantiere del nuovo tubo del Roja. Un intervento molto importante, di 2 milioni di euro, da Lungomare Vespucci alla Rabina, che metterà fine alle numerose rotture a cui abbiamo assistito negli anni scorsi. Stiamo lavorando da mesi sul fronte acqua. Abbiamo progetto e ipotesi di finanziamento per un’opera complessiva da Borgo Prino a Diano Marina. Faremo tutto il possibile per realizzarla».

«L’unica consolazione è che giornate del genere non si sono vissute nel mese di agosto. Io, comunque, avevo avvertito hotel e condomini di farsi delle riserve», conclude Chiappori.

Si è, comunque, formata una coda di persone di persone formata da residenti, ma la maggior parte sono villeggianti delle seconde case particolarmente arrabbiati. C’è anche chi ha minacciato di farsi restituir i soldi dell’affitto. La distribuzione avviene con il coordinamento della Polizia municipale diretta da Franco Mistretta. L’acqua è stata fornita dall’acquedotto San Lazzaro su richiesta del Comune.

leggi anche
riviera24 - Autobotte a Diano Marina
Emergenza infinita
Crisi idrica, a Diano Marina è tornata l’autobotte. Za Garibaldi: «Dichiarare stato di emergenza per comuni interessati»
Riviera 24 - Valerio Urso
Crisi idrica
Il sindaco di San Bartolomeo: «La provincia rimane senz’acqua ogni tre per due, con quale faccia continuate a fare campagna elettorale?»
riviera24 - Autobotte
Emergenza
Crisi idrica, a San Bartolomeo al Mare arrivano altre cinque autobotti
riviera24 - Franca Weitzenmiller
Il commento
Crisi idrica, Weitzenmiller (Confcommercio del Golfo Dianese): «Situazione vergognosa»
vertice zoccarato sindaci area 24-filippo guasco
La precisazione
Crisi idrica, Guasco: «I cittadini di Cipressa e Costarainera sono stati gli unici a non aver subito disagi»
riviera24 - Giacomo Chiappori
Il commento
Crisi idrica nel Ponente ligure, Chiappori: «Il rischio di uno sciopero delle bollette è altissimo»
commenta