Quantcast

Crescono i contagi in Costa Azzurra, estese a tutte le Alpi Marittime le restrizioni già in vigore a Nizza

«Il Covid non si ferma ai confini delle città, occorre estendere queste misure», ha dichiarato il prefetto Bernard Gonzalez

Costa Azzurra. Il prefetto delle Alpi Marittime Bernard Gonzalez ha esteso a tutto il dipartimento 06 le restrizioni anti-Covid già in vigore nella città di Nizza da sabato 19 settembre.

«Il Covid non si ferma ai confini delle città, occorre estendere queste misure», ha dichiarato Gonzalez all’emittente radiofonica France Bleu Azur.

Queste tutte le nuove misure adottate:

i raggruppamenti di più di dieci persone sono vietati nei parchi, nei giardini, sulle banchine e sulle spiagge, i bar e i ristoranti dovranno essere chiusi da ora in poi tra la mezzanotte e mezza e le sei del mattino, l’alcool da portare via dopo le 20 è vietato e la consumazione di alcool sulla via pubblica è proibita dopo le 20 su tutto il territorio, la diffusione della musica sulla via pubblica da parte dei bar e dei ristoranti, ma più ampiamente tutta la diffusione di musica amplificata sulla via pubblica è vietata, i grandi eventi aperti al pubblico sono limitati alle mille persone, le giornate europee del patrimonio sono annullate.

Resta obbligatorio indossare la mascherina dalle otto del mattino all’una di notte in tutto il dipartimento 06, esenti i bambini sotto gli undici anni, le persone con handicap munite di certificato medico e chi è intento a praticare attività sportiva.