Quantcast

Coppa Italia Promozione, Taggia Calcio supera il Camporosso. Mister Luci: «E’ stato un test importante»

«Ci siamo comportati molto bene anche se dobbiamo crescere»

Camporosso. Nonostante le tre sconfitte del Camporosso nelle prime partite ufficiali di Coppa Italia mister Carmelo Luci è soddisfatto del lavoro svolto. La preparazione è finita e ora inizia il campionato 2020-21.

Intervista a mister Luci:

Partita sotto la pioggia e un clima invernale, come hai visto i ragazzi?
«Sì, è stato un test importante con un clima che ci sta cominciando abituare a quello che andremo incontro per il campionato e queste partite sono servite per mettere minuti nelle gambe e i ragazzi si sono comportati molto bene e sono molto soddisfatto».

Tre partite di Coppa Italia e ora testa al campionato. Hai fatto ruotare molti giocatori, hai trovato una formazione che ti dà fiducia?
«Sì abbiamo fatto queste tre partite di Coppa Italia contro tre squadre che a mio avviso, insieme a due squadre di Genova, sicuramente saranno le pretendenti a vincere il campionato di promozione. Dal canto nostro ci siamo comportati molto bene anche se dobbiamo crescere e soprattutto recuperare tutta la rosa per poter giocarci, con altre cinque o sei squadre, la salvezza».

Prendiamo gol sempre per ingenuità difensive, in allenamento cercate di correggere?
«Effettivamente prendiamo goal troppo facilmente su errori individuali e di reparto e dobbiamo migliorare su questo. Dovremmo lavorare all’approccio della partita che diventerà fondamentale e i ragazzi devono proiettarsi con la testa al Campionato».

I risultati non contano in Coppa Italia, ora inizia il Campionato e i tre punti sono fondamentali, i ragazzi ne sono consapevoli?
«Dobbiamo essere consapevoli che adesso ci sarà una classifica e i punti diventano molto importanti. Le partite e il clima saranno completamente diversi e cominciamo il campionato con tre trasferte su quattro partite e quindi sarà un inizio già in salita. Cominceremo a lavorare proprio per affrontare queste partite nel miglior modo possibile».

Ultima domanda, hai ancora giocatori fuori per infortunio come Arena e Siberie, sono recuperabili per domenica? Infine due parole su Samir, giovane interessante con il fiuto del goal.
«Tra una o due settimane dovremmo recuperare tutti gli infortunati e avere la rosa al completo. Samir è un ragazzo giovane con tanta voglia di imparare, sta lavorando molto bene e si spera che possa continuare così. Vogliamo puntare anche su altri giovani che abbiamo in rosa per poterli farli crescere e portarli a essere titolari di questa squadra e perché no anche avere un futuro con questi colori. La possibilità di avere il proprio spazio in questa stagione lo avranno, noi siamo consapevoli di questo e speriamo che lo siano anche loro e continuino a lavorare con impegno e costanza».