Quantcast

Concluso il servizio di vigilanza antincendio dei motocilisti ponentini

Quest'anno l’area interessata era quella dei comuni di Sanremo e Ceriana

Sanremo. Si è concluso, a meta’ settembre, il servizio di vigilanza antincendio che i motociclisti ponentini, aderenti al Moto Club Sanremo, Moto Club Enduro Sanremo e Moto Club Gentelemen Bordighera svolgono ormai da tre anni in collaborazione coi carabinieri forestali sul territorio della provincia di Imperia.

Per i primi due anni l’area interessata era stata quella del Monte Faudo sul territorio dei comuni dell’entroterra che spesso sono oggetto di incendi boschivi, quest’anno, invece, l’area interessata era quella dei comuni di Sanremo e Ceriana, con escursioni sulle aree circostanti.

Il servizio, che i motociclisti svolgono duranti tutti gli weekend da metà giugno a metà settembre è mirato a verificare che non si verifichino incendi, e nel caso, a segnalarli ai carabinieri forestali che prontamente intervengono sul luogo indicato. Un paio di volte sono stati avvistati, lo scorso anno, degli escursionisti che avevano acceso il fuoco per fare la grigliata, e sono stati, dai motociclisti, invitati a spegnerlo per evitare incidenti. Quest’anno, invece, nulla e’ stato segnalato, forse anche per una aumentata sensibilità delle persone verso la tutela dell’ambiente.

Il servizio, che è svolto dai motociclisti a puro titolo di volontariato, non avendo nemmeno il rimborso della benzina, potrebbe estendersi ad un servizio di protezione civile motociclistico per raggiungere quei siti che in condizioni meteo particolari ed in caso di frane, ad esempio, risulterebbero difficilmente raggiungibili, con pericolo di isolamento.

Presso la sede centrale della protezione civile a Roma, infatti, si svolgerà, in data ancora da definire, un corso specifico per questo servizio, al quale alcuni motociclisti locali hanno espresso il desiderio di partecipare. «Speriamo che oltre a quelli che si sono già resi disponibili altri si aggiungano, sì da creare un gruppo di pronto intervento».

E’ in piena fase organizzativa la 74° edizione della “Due valli” di enduro, valida quale terza prova del Campionato Italiano Assoluti d’Italia che si svolgerà ad Arma di Taggia e nell’entroterra di Taggia e Sanremo il 31 ottobre e 1 novembre prossimi. Due giorni di gara. Al venerdì si svolgeranno le verifiche amministrative e tecniche di tutti i piloti e motociclette partecipanti.

Quest’anno purtroppo, la pandemia in corso limiterà molto le possibilità di movimento per il pubblico che gli anni scorsi assisteva alle evoluzioni dei piloti sull’arenile di Arma e presso le altre prove speciali, infatti un’attenta osservanza delle norme anti covid con triage per piloti ed accompagnatori farà sì che nessuno abbia accesso al paddock ed alle prove speciali all’infuori delle persone autorizzate (piloti e meccanici).

«Ci auguriamo, per tutti, che si possa tornare alla normalità il più rapidamente possibile e che questo brutto momento venga presto dimenticato», ha dichiarato Danilo Benza, presidente del Moto Club Sanremo.