Quantcast

“Cambiamo con Toti” primo partito a Bordighera, la soddisfazione del coordinatore Novembre e dell’assessore Laganà

«Marco Scajola politico unico nel panorama locale, premiato dal suo impegno per il territorio»

Bordighera. «Siamo molto soddisfatti del risultato di “Cambiamo con Toti” a Bordighera». Lo dichiara il coordinatore cittadino degli “arancioni” Patrick Novembre. Il partito guidato dal riconfermato governatore della Liguria, Giovanni Toti, è primo nella città delle palme, dove ha ottenuto il 22,42% delle preferenze, che tradotto in numeri significa 874 voti. Centouno in più rispetto alla Lega, ferma al 19,83%.

«Sono molto contento anche per il risultato di Marco Scajola, che ha ricevuto 149 preferenze personali nonostante non sia della zona – aggiunge Novembre – E pur avendo, giustamente, concentrato su realtà più grosse, come Sanremo e Imperia, l’impegno maggiore della sua campagna elettorale».

“Cambiamo” ha conquistato tutte e dieci le sezioni bordigotte, registrandosi sempre al primo posto. «Marco Scajola è un politico unico nel panorama locale – dichiara Novembre – Per l’impegno profuso e per l’attività portata avanti nello scorso quinquennio in Regione: lavoro che gli è riconosciuto trasversalmente, da tutti, indipendentemente da coalizioni e partiti di appartenenza».

Soddisfatto del risultato anche Marco Laganà, assessore del comune di Bordighera approdato tra le file del partito di Toti. Laganà esprime «grande soddisfazione per la vittoria di Cambiamo, primo partito a Bordighera, e per le preferenze ricevute da Marco Scajola. Un risultato ottimo, considerando che non è la sua città».

«E’ interessante anche sottolineare – conclude l’assessore – che Cambiamo rappresenta l’anello di congiunzione tra le esigenze delle amministrazioni locali, in questo caso del nostro comune, con la Regione Liguria: una peculiarità, questa, che darà benefici al Comune nel quale opero e su cui sarà concentrata la mia attenzione fino alla fine del mandato».