Quantcast

Calcio, la Sanremese vince il triangolare di Bra

Le gare, disputate a porte chiuse, si sono svolte in tre tempi di 45 minuti ciascuno

Sanremo. La Sanremese continua il suo positivo precampionato vincendo allo stadio “Attilio Bravi” il triangolare di Bra contro i padroni di casa e l’Atletico Torino, compagine di Eccellenza. Le gare, disputate a porte chiuse, si sono svolte in tre tempi di 45 minuti ciascuno.

Tra la prima e la seconda gara mister Bifini ha utilizzato, alternandoli, Dragone, Gennaro, Bregliano, Gerace, Ponzio, Pici, Scarella, Sturaro, Mikhaylovskij, Gemignani, Fenati, Lo Bosco, Romano, Pellicanó, Diallo, Gagliardi, Doratiotto, Demontis, Murgia, Martini e Sadek. È rimasto a riposo in via precauzionale per un fastidio al flessore Castaldo.

SANREMESE – ATLETICO TORINO 3-0

Nel primo incontro di 45 minuti i biancoazzurri superano per 3-0 l’Atletico Torino. Le reti sono state siglate da Romano al 10′ con una conclusione potente che non ha dato scampo al portiere avversario, Murgia al 14′ che ha finalizzato una bella azione di Pellicanó e Romano, e Lo Bosco al 39′ che ha trovato il gol con un tocco di fino sottomisura. Intorno alla mezz’ora Pellicanó è stato costretto a uscire dopo uno scontro di gioco con un difensore dell’Atletico Torino.

BRA – SANREMESE 0-2

Nel secondo incontro la Sanremese si impone per 2-0 anche sul Bra di mister Daidola. Apre le marcature al 12′ Gagliardi con una magistrale punizione dai trenta metri che si insacca sotto la traversa. Nulla da fare per il portiere di casa Guerci, proteso in tuffo.

I biancoazzurri, in maglia verde fluo, dominano e creano altre occasioni. Lo Bosco sfiora il raddoppio per due volte, al 14′ e alla mezz’ora. Al 35′ Gagliardi dalla destra mette in mezzo un pallone che attraversa tutta l’area piccola, Romano non ci arriva di un soffio. L’ex attaccante del Notaresco si fa subito perdonare e al 39′ trova il gol del 2-0 che chiude il match: il numero 24 entra in area da destra, elude l’intervento di un avversario e trafigge Guerci sul suo palo.

Con due vittorie su due partite, la Sanremese torna a casa da Bra con la consapevolezza di essere sulla strada giusta, ma senza montarsi troppo la testa perché le insidie in queste categorie sono sempre dietro l’angolo.