Quantcast

Ventimiglia ricorda Diego Turra, Siap: «Quattro anni fa una tragedia che scosse profondamente la polizia»

«Riteniamo sia fondamentale alimentare la memoria per non dimenticare una tragedia ha stroncato la professionalità e la simpatia di Diego, lasciando la sua bella famiglia e tutti i colleghi che gli volevano bene»

Ventimiglia. «Sono passati quattro anni da quel 6 agosto 2016, quando perse la vita, a causa di un arresto cardiaco il nostro collega il vice sovrintendente Diego Turra, in servizio presso il 6^Reparto Mobile di Genova Bolzaneto, impegnato in uno dei tanti servizi sostenuti dal Reparto Mobile per gestire il delicatissimo fenomeno immigratorio sul territorio imperiese in prossimità del confine italo francese.

Un dramma, una tragedia che sconvolse, soprattutto dall’interno, una categoria che si trovò di fronte ad una amara realtà con la quale convisse passivamente per troppi anni, ovvero quella del silenzio sulla mancanza di
ascolto del disagio.

Il grave rammarico sta nel fatto che ci volle quella tragedia per cominciare ad aprire gli occhi di molti, visto che da allora si iniziò ad affrontare concretamente l’esigenza di un supporto di ascolto per le problematiche di tipo sanitario e psicologico che ovviamente anche i poliziotti hanno, così come tutti i lavoratori. Da allora sono stati fatti passi avanti anche se c’è ancora molto da lavorare.

Oggi anche il Siap sarà presente con una propria rappresentanza alla commemorazione che si terrà questa mattina alle 11 presso il Palazzo Comunale di Ventimiglia.

Riteniamo sia fondamentale alimentare la memoria per non dimenticare una tragedia che quattro anni fa ha stroncato la professionalità e la simpatia di Diego, lasciando la sua bella famiglia e tutti i colleghi che gli volevano bene» – dice per il Siap Roberto Traverso.