Quantcast

Ventimiglia in lutto per la scomparsa dell’alpino e floricoltore Domenico Zoccali

Numerosi i messaggi di cordoglio lasciati sulla sua pagina Facebook tra cui quello di Andrea Spinosi, presidente del consiglio comunale: «Felice di averti conosciuto, oggi sono più povero»

Ventimiglia. Se ne è andato all’età di 74 anni Domenico Zoccali, alpino e floricoltore della città di confine che ora ne piange la scomparsa.

Numerosi i messaggi di cordoglio lasciati sulla sua pagina Facebook tra cui quello di Andrea Spinosi, presidente del consiglio comunale di Ventimiglia: «Una notizia mi ha colpito come un fulmine a ciel sereno. Caro amico mio te ne sei andato. Caro Mimmo tenace e bravo floricoltore che con il tuo lavoro duro e quello della tua famiglia hai tirato su la tua bella azienda, alpino sempre presente a tutti i raduni, amico di famiglia e leghista della prima ora ci hai lasciato. Un carattere un po’ burbero che però nascondeva un cuore d’ oro», scrive Spinosi ricordando l’amico.

«Tutte le volte che ero in giro per sopralluoghi e passavo dalle tue parti mi hai sempre ospitato nella tua tavernetta ricca di cimeli di una vita trattandomi come un figlio per un bicchiere di buon vino e un piatto di spaghetti preparato alla veloce da tua moglie e poi a raccontarsi i ricordi delle notte trascorse al mercato dei fiori di Sanremo.

Di persone come te si è perso lo stampo – prosegue – . Un abbraccio a tua moglie Franca, alle tue figlie Eloisa, Micaela e Francesca e le loro famiglie. Ora sarai sicuramente a creare dei bei roseti nei giardini del cielo e se belin qualcuno lavora male gliene dici due delle tue. Felice di averti conosciuto, oggi sono più povero, ciao Mimmo».

Domenico Zoccali lascia le figlie Eloisa, Micaela, Francesca e la moglie Franca.