Quantcast

Sanremo, il parcheggio del Palafiori deve aprire al più presto. Scatta l’ordinanza

Se la ditta che ha in carico i lavori non si atterrà alle regole del documento comunale, rischia di essere sanzionata penalmente

Più informazioni su

Sanremo. Il Comune stringe i tempoi per riaprire l’autorimessa del Palafiori di corso Garibaldi. La data non è fissata ma si punta a riattivarla il prima possibile. Già per il prossimo è previsto l’arrivo in città della Milano-Sanremo, con le ovvie ricadute negative sulla viabilità cittadina.

Il parcheggio, chiuso da giorni per decisione dei vigili del fuoco a causa di un di un principio d’incendio che ha interessato un vano ascensore, necessita di tutta una serie di interventi.

L’obiettivo è quello di riaprire temporaneamente fino al 15 settembre. Di qui l’emanazione, da parte dell’ammnistrazione comunale, di un’apposita ordinanza. I lavori che la struttura necessita sono molteplici. Innanzitutto c’è l’attivazione di un presidio H24 con maggior numero addetti antincendio, a cura dei pompieri.

Ci sono poi gli interventi con “procedura di somma urgenza”. Ovvero la vhiusura dei fori presenti nelle murature perimetrali del cavedio di aerazione del vano scale Nord-Ovest (livello via Marsaglia, livello emporio, ultimo piano). L’ultimo piano dovrà essere chiuso provvisoriamente con unba griglia metallica.

Dovrà essere ripristinata la porta tagliafuoco a servizio del vano scala Nord-Ovest livello 2° piano interrato.
E’ anche necessaria la pulizia delle griglie verticali di aerazione, così come la manutenzione delle macchine per ricambio aria (cinghie di trasmissione e riprogrammazione con centralina di allarme, secondo le indicazioni fornite dal manutentore della ditta TVL Group).

Dovranno essere regolate tutte le porte tagliafuoco dei vani scala ed eliminazione dei sistemi impropri di bloccaggio (cunei di legno). Verrà esteso l’impianto sprinkler lungo le rampe di accesso al 2° piano interrato. Ovviamente verrà controllata tutta l’impiantistica elettrica e montato un sistema di pressurizzazione filtri a prova di fumo.

Se la ditta che ha in carico i lavori non si atterrà alle regole del documento comunale, rischia di essere sanzionata penalmente.

Più informazioni su