Sanremo, affondo Lega contro il PD: «Il mercato dei fiori agli islamici un tentativo maldestro di racimolare voti» foto

Per il capogruppo Daniele Ventimiglia è un vicenda che rende evidente «un rapporto non occasionale tra i Dem e l’Islam politico»

Sanremo. Festa islamica celebrata al mercato dei fiori, la bagarre non accenna a placarsi. Alla replica del Partito Democratico cittadino che aveva risposto alla polemica sollevata dalla Lega, accusando gli esponenti del Carroccio di fare “bassa speculazione politica” nel chiedere chiarimenti sulla concessione gratuita fatta da Amaie Energia alla comunità islamica in occasione della festa del Sacrificio, ecco arrivare la controreplica – dai toni più di un affondo – da parte del capogruppo leghista in consiglio comunale Daniele Ventimiglia.

L’esponente del partito guidato dal segretario nazionale Matteo Salvini definisce la vicenda un «tentativo maldestro da parte del Partito Democratico e di uno dei suoi rappresentanti (il riferimento è al presidente di Amaie Energia Andrea Gorlero), di cercare di racimolare qualche voto in più alle prossime elezioni regionali, concedendo gratuitamente ai mussulmani il nostro mercato dei fiori.

In Italia, ormai è evidente – conclude Ventimiglia –, esiste un rapporto non occasionale tra il PD e l’Islam politico. Questa purtroppo è la sola e triste verità che inizia a palesarsi anche nella nostra Sanremo».