Quantcast

San Lorenzo al Mare, Alessandro Perissinotto presenta “La congregazione”

Incontro con un autore a due passi dal bel mare di Ponente

San Lorenzo al Mare. Torna per il nono anno consecutivo a San Lorenzo al Mare la rassegna letteraria Due parole in riva al mare, organizzata dall’Associazione culturale Due Parole in riva al Mare, direttore artistico e presidente Nadia Schiavini, la libraia, con il patrocinio del Comune di San Lorenzo al Mare, della Provincia di Imperia e Regione Liguria.

Ogni mercoledì, dal 2 agosto al 13 settembre, un incontro con un autore a due passi dal bel mare di Ponente, sulla piazza di San Lorenzo al Mare, per chiacchierare scoprendo storie ed entrando nel laboratorio dello scrittore. Il programma dell’edizione 2020 si contraddistingue per la sua versatilità, offrendo un ventaglio di proposte e incontri adatti a ogni pubblico. Ci saranno infatti romanzo rosa, humor, ma anche storia gialla, testimonianze di vita, narrazioni di viaggio e una serate che omaggerà il plenilunio con un trekking tra bellezze del territorio e magia della narrazione, con una guida certificata.

Mercoledì 5 agosto alle 21 sarà la volta del Reading Letterario. Alessandro Perissinotto presenta La congregazione, Mondadori.

Frisco, Colorado. Un tranquillo paese delle Rocky Mountains, a tremila metri di quota e a un centinaio di miglia da Denver. È qui, in una vecchia casa appena ereditata, che Elizabeth si trasferisce per scontare la pena che il giudice le ha inflitto per guida in stato di ebbrezza: ventiquattro mesi con la cavigliera elettronica e il divieto di superare i confini del villaggio. Per Elizabeth, spogliarellista a fine carriera, donna ancora molto bella e sempre più disincantata, Frisco è forse l’ultima occasione per cambiare vita.

La piccola comunità del paese è cordiale e accogliente, ma un giorno Elizabeth inizia a ricevere sgradevoli omaggi da un ignoto personaggio che sembra molto informato sul suo passato e soprattutto sembra conoscere molto bene ciò che lei ha impiegato una vita per tentare di dimenticare. Torna così a galla un incubo degli anni ’70, quando lei era solo una bambina, lo spettro di un massacro, a migliaia di chilometri da lì: la più grande strage di cittadini americani prima dell’11 settembre 2001. Sembra passata un’eternità, ma non è così ed Elizabeth se ne renderà conto quando capirà che qualcuno, dal passato, è tornato a cercarla con uno scopo preciso: finire il lavoro che la Storia aveva lasciato a metà.

Elizabeth, antieroina sensuale e ironica che potrebbe essere uscita da un film dei fratelli Coen, è un personaggio di invenzione, ma gli eventi drammatici che si affollano nella sua memoria sono verità e rappresentano uno dei capitoli più bui e sconvolgenti della storia americana. Fedele al proprio modo di fare letteratura, Perissinotto parte, come in molti suoi romanzi, dalle realtà dimenticate, dalle rimozioni collettive, ma questa volta decide di dare al racconto del vero i ritmi implacabili del thriller e di scandirli con una scrittura fredda e precisa come la lama di un coltello.

Alessandro Perissinotto (Torino, 1964), docente di Teorie e tecniche delle scritture all’Università di Torino e visiting professor presso la Denver University, ha esordito come narratore nel 1997 ed è autore di sedici romanzi, tra cui: Semina il vento (2011), Le colpe dei padri (2013, secondo classificato al premio Strega), Quello che l’acqua nasconde (2017), tutti editi da Piemme. Nel 2019 pubblica con Mondadori Il silenzio della collina, vincitore della nona edizione del premio Lattes Grinzane. Le sue opere sono state tradotte in numerosi paesi europei, negli Stati Uniti e in Giappone.

«Un’estate ricca di avvenimenti culturali ci aspetta anche quest’anno a San Lorenzo al mare e io sono davvero felice di fare parte di questa bella espressione di ripartenza a due passi dal mare. Nei mesi di agosto e settembre siete tutti invitati nell’incantevole cornice di questo splendido borgo del Ponente Ligure per trascorrere qualche ora in compagnia di storie emozionante e letture avvincenti» – dichiara Sara Rattaro, presidente onorario del festival “Due parole in riva al mare”.

Incontri con gli autori a San Lorenzo al Mare: Mauro Garofalo, Daniele Mencarelli, Sara Rattaro, Matteo Saudino, Alessandro Barbaglia, Alessandro Perissinotto, Gian Antonio Stella. «Dopo questo periodo complicato che abbiamo attraversato abbiamo deciso di organizzare il Festival, nonostante le difficoltà, le tempistiche e logistiche, proprio per dare un segno di normalità. Crediamo che quest’anno più che mai sia importante e necessario trovarci per chiacchierare di libri e di storie proprio per ripartire. Noi abbiamo deciso di ripartire da qui e lo facciamo alla nostra maniera. Davanti al mare insieme ai libri, con la giusta distanza.

La particolarità del nostro Festival è la collaborazione attiva dei gruppi di lettura che insieme allo staff organizzano e conducono le presentazioni. I gruppi di lettura coinvolti saranno, ma siamo ancora in programmazione, Gruppo di lettura Frammenti di Imperia, Gruppo di lettura Le ombre dei libri Imperia (ragazzi di 15/18 anni). Stiamo creando una rete di collaborazione tra Gruppi di Lettura in cui crediamo molto» – dicono gli organizzatori.

Gli appuntamenti:

2 agosto ore 18,00 Trekking letterario al chiaro di luna con Mauro Garofalo

5 agosto ore 21,00 Reading letterario di Alessandro Perissinotto

12 agosto ore 21,00 Sara Rattaro presenta La giusta distanza, Sperling & Kupfer

13 agosto ore 21,00 Daniele Mencarelli presenta Tutto chiede salvezza, Mondadori

19 agosto ore 21,00 Matteo Saudino presenta La filosofia non è una barba, Vallardi

20 agosto ore 17,30 Gita in barca alla ricerca della balena: Alessandro Barbaglia presenta Nella balena, mondadori in mezzo al mare

26 agosto ore 21,00 Gian Antonio Stella presenta Diversi. La lunga battaglia dei disabili per cambiare la storia- Solferino

13 settembre ore 10.00 Pedalata letteraria: presentazione itinerante del carnet de vojage La ciclabile dei fiori di Davide Andracco, Emanuele Boetti e Carola Zerbone.