Quantcast

Porto di Ventimiglia, tra i primi assunti anche ex operaio Agnesi: «Qui ho realizzato il mio sogno»

Con Marco Matarese, iniziano anche Erica Celli, Ugo Lo Bello e Riccardo Ferraro

Ventimiglia. C’è anche un ex operaio del pastificio Agnesi di Imperia tra i primi quattro dipendenti del porto di Cala del Forte a Ventimiglia. Si chiama Marco Matarese, 53 anni, assunto con la qualifica di ormeggiatore e manutentore. Dopo la chiusura nel 2016 dello storico stabilimento di pasta secca di via Tommaso Schiva, a Oneglia, Matarese si è trovato senza un lavoro. Momenti bui, oggi superati grazie all’occasione data dal porto di Ventimiglia. «Mi sono dovuto reinventare – dichiara l’ex operaio – Ho fatto leva sul mio diploma di tecnico-nautico e partecipato al corso organizzato lo scorso anno. Sono stato accettato, poi a settembre mi hanno comunicato che avrei fatto parte di questo nuovo staff di Cala del Forte. Dovevo iniziare a febbraio, poi a causa del Covid tutto è stato rimandato. Oggi è il primo giorno di lavoro».

lavoratori porto monaco

La notizia dell’assunzione ha “sconvolto” positivamente l’uomo. «E’ stata una bella botta di adrenalina – dice Matarese parlando delle proprie emozioni -.  Stavo vivendo un periodo un po’ particolare da ex assunto Agnesi, rimasto a piedi dopo il licenziamento dalla fabbrica. Oggi, invece, ricomincio a lavorare in un ambiente che è stato sempre il mio sogno».

Insieme a lui hanno iniziato oggi altri due ormeggiatori e una giovane donna, addetta alla receptionist. Sono Ugo Lo Bello, 41 anni; Riccardo Ferraro, 34 anni, e Erica Celli, 32 anni.

«Ho fatto il corso da ormeggiatore lo scorso anno, poi una settimana di stage a Montecarlo – racconta Lo Bello -. Sono contento di essere stato selezionato: siamo i primi ormeggiatori del futuro porto e questo mi riempie anche di orgoglio. Sono contento di essere qui con i miei colleghi e non vedo l’ora che si apra il porto così la squadra sarà al completo. Ho svolto svariati lavori, arrivo dalla cantieristica e ora darò il mio apporto come ormeggiatore ma anche manutentore».

«Ho sempre fatto sia il marinaio che l’idraulico a bordo di piccole unità da diporto – dice Ferraro, ventimigliese, -. Prima di questi corsi di formazione ero assunto a Montecarlo in una ditta idraulica, ma sono contentissimo di essere stato selezionato e assunto dal porto ed iniziare a lavorare qui, in questa meravigliosa realtà che si sta aprendo a Ventimiglia». 

«Sono molto felice di essere tra i primi assunti del porto – dichiara Erica Celli, laureata in Lingue -. In passato non ho mai lavorato nell’ambiente portuale ma ho sempre lavorato in ambito turistico, alberghiero, con diversi anni di servizio a Monaco in hotel. Sono molto emozionata di essere qui, di vedere il porto ancora in costruzione. Lavorerò in reception con altre due persone. Mi occuperò di tutto quello che è amministrativo, di accoglienza clienti e contratti. Parlo quattro lingue correntemente: italiano, spagnolo, francese e inglese. Fondamentale è il francese vista la vicinanza e l’inglese vista la clientela che avremo».