Quantcast

Pornassio piange l’ex sindaco Giovanni “Nino” Contestabile

Costruttore era titolare insieme ai fratelli della ditta Ebis

Pornassio. E’ mancato ieri sera all’ospedale di Imperia l’ex sindaco di Pornassio, Giovanni “Nino” Contestabile. Aveva 91 anni.

Impresario edile della nota famiglia originaria della Valle Arroscia, a lui (contitolare assieme ai due fratelli dell’impresa Ebis) si devono numerose infrastrutture – realizzazioni di strade statali e provinciali in particolare – che dagli anni ’50 agli anni ’80 hanno reso possibili ed agevoli i collegamenti tra i comuni e le cinque frazioni pornassine nell’entroterra imperiese.

Il suo impegno per valorizzare territorio e patrimonio nel giugno del 1973 gli valse il titolo di Cavaliere della Repubblica Italiana.

Esponente della Democrazia Cristiana provinciale, “Nino” Contestabile, sindaco per un decennio dal 1978 al 1988, per gli abitanti di Pornassio ha realizzato, tra le varie opere pubbliche, l’acquedotto cosiddetto “Quarzina“, rete che per decenni ha garantito alta qualità potabile alle acque pubbliche nelle aree ai piedi del Col di Nava.

Giovanni “Nino” Contestabile era anche sostenitore della Croce Bianca di Pornassio e promotore della Festa sui prati e tra i forti militari del Colle. Fu tra i primi a credere nelle qualità del vino Ormeasco di Pornassio (ne era anche produttore) e a sostenerne la valorizzazione e il riconoscimento della Doc.

La notizia della sua scomparsa ha destato profondo cordoglio non solo tra i pornassini, ma tra i tanti amministratori pubblici, politici e amici imperiesi.

Il funerale si celebrerà venerdì 7 agosto alle ore 10 a Pornassio presso la chiesa di San Dalmazzo.