Quantcast

“Per le vie del Borgo”, Giovanni Doria Miglietta e Lamberto Curtoni si esibiscono a Dolcedo

Eseguiranno musiche di Piazzolla, C. Camargo, Ginastera, De Falla,Villa Lobos, Cassado

Dolcedo. Giovanni Doria Miglietta al pianoforte e Lamberto Curtoni al violoncello animeranno lunedì 17 agosto il paese.

E’ il penultimo appuntamento della rassegna “Per le vie del Borgo” organizzata dal Comune di Dolcedo e giunta alla sua sesta edizione. I due giovani musicisti hanno già partecipato alla rassegna, sia come solisti che in duo: è di prossima uscita l’incisione integrale delle sonate per violoncello e pianoforte di Alfredo Piatti. A Dolcedo eseguiranno un concerto dal titolo “Alma Latina” con musiche di Piazzolla, C. Camargo, Ginastera, De Falla,Villa Lobos, Cassado.

Lamberto Curtoni, giovane compositore oltre che violoncellista, si è diplomato al Conservatorio Di Torino sotto la guida di Dario De Stefano e successivamente di è perfezionato con Giovanni Sollima. Ha al suo attivo numerosi concerti in Italia e all’estero. Divulgatore molto attento anche al pubblico più giovane, Lamberto Curtoni, collabora costantemente con Piergiorgio Odifreddi, Concita De Gregorio, Philippe Daverio, Peppe Servillo e vari registi e coreografi tra i quali: Valter Malosti, Federica Fracassi, Gianluca e Massimiliano De Serio, Fernando Maraghini, Simone Gandolfo e Matteo Levaggi per coniugare la musica ad altre forme artistiche.

È dedicatario, inoltre, di numeroso composizioni di differenti autori, tra i quali: Carlo Boccadoro, Enzo Pietropaoli, Giorgio Mirto, Giovanni Catelli e Roberto Bocca. Affianca la sua attività concertistica alla composizione. La sua musica è eseguita in prestigiose stagioni concertistiche tra le quali: Martha Argherich Present Project, Serate Musicali di Milano, Unione Musicale di Torino, Galà di danza di Eleonora Abbagnato, Teatro El Circolo di Buenos Aires, ISB convention di Rochester NY, Sochi Winter Festival.

Ha collaborato per diversi anni con Eduardo De Crescenzo nel progetto Essenze Jazz, pubblicato da Universal, e con il cantautore Alessandro Mannarino esibendosi anche al Palapartenope di Napoli, Teatro Sistina di Roma, Cavea e Sala Sinopoli dell’Auditorium di Roma, Ischia Jazz Festival.

Per l’anno 2014 è stato invitato, in qualità di compositore in residence, al Festival Musicale di Conques (Francia),sede in cui prestigiosi musicisti hanno eseguito in prima assoluta alcuni dei suoi nuovi lavori (tra cui Daseia, sospeso tra il linguaggio arcaico e quello contemporaneo, scritto per il celebre violoncellista tedesco Julius Berger) e che lo ha visto coinvolto anche come esecutore per la prima di una Messa (Conquensis Messe) per ensemble vocale e violoncello; composizione in cui si è esibito anche con uno strumento riprodotto dalle raffigurazioni presenti sui capitelli dell’abbazia Romanica. Ha inciso per Universal, Stradivarius, Egea e Warner. Le sue composizioni sono edite dalla Casa Musicale Sonzogno di Milano.

Giovanni Doria Miglietta è nato ad Imperia e ha iniziato lo studio del pianoforte a 3 anni sotto la guida del padre. Successivamente ha studiato con Lidia Baldecchi Arcuri e si è diplomato con il massimo dei voti presso il Conservatorio N. Paganini di Genova. Nel 2005 ha ottenuto il diploma di master presso l’Accademia di Pinerolo sotto la guida di Laura Richaud. Con la quale ha conseguito il diploma accademico di II livello ad indirizzo concertistico presso il Conservatorio di Torino con lode e menzione speciale. Ha studiato inoltre con Carlo Balzaretti (a Milano e Brescia) e Arnulf von Arnim (a Cervo presso la Sommerakademie). Fondamentale è stata la conoscenza del pianista Enrico Pace con il quale ha studiato dal 2008 sempre all’Accademia di Pinerolo. Nel corso degli anni si è laureato in diversi concorsi fra cui Premio Rovere D’Oro di San Bartolomeo al Mare, Cidim Nuove Carriere (Palermo), Premio Luciani a Cosenza, Premio delle arti a Torino, Ibiza international Piano competition (Spagna), The muse international piano competition (Grecia), Jean Francaix Piano competition (Parigi), Southern Highlands International Piano Competition (Australia).

Ha suonato per prestigiose istituzioni in Italia, Francia, Spagna, Svizzera, Germania e Australia. Ha suonato in veste di solista con l’Orchestra da camera Milano classica, l’Orchestra Filarmonica di Torino, l’European Youth Chamber Orchestra, l’Orchestra Sinfonica di Camberra, l’Orchestra “900 Teatro Regio di Torino” e la National Philarmonic Orchestra di Donetsk.

Ha eseguito spesso, anche in prima esecuzione assoluta, musiche di compositori della nuova generazione fra cui Marco Reghezza, Carlo Balzaretti, Francesco Antonioni, Lamberto Curtoni, Azio Corghi, Giancarlo Facchinetti, Grant Foster. Ha inciso (in 3 cd) per la Piano Classics l’integrale delle composizioni e trascrizioni del grande pianista americano Earl Wild. Tale incisione gli ha valso alcune recensioni entusiastiche sulla rivista francese.

La registrazione dei “7 virtuoso etudes” di Wild sulle songs di Gershwin è stata pubblicata anche in un box sets di 20 CD della Brilliant Classics intitolata “virtuoso piano etudes”. Dal 2012 insegna pianoforte presso l’Accademia di Musica di Pinerolo. Il concerto di terrà nella piazzetta della Chiesa Parrocchiale di S.Tommaso alle 21,15, nel rispetto delle norme Anticovid, pertanto è necessario l’uso della mascherina. Dato il numero limitato di posti è necessario prenotare, tutti i giorni dalle 15 alle 17 al numero 3337569512. L’ingresso è a offerta libera.