Parte a San Bartolomeo al Mare la campagna elettorale della Lega, vicesegretario Giorgetti:«Toti ha lavorato bene»

«Salvini sta subendo persecuzioni giudiziarie»

San Bartolomeo al Mare. E’ iniziata ufficialmente con la visita del vicesegretario della Lega Giancarlo Giorgetti a San Bartolomeo al Mare la campagna elettorale della Lega per le regionali di settembre. Militanti e simpatizzanti del Carroccio si sono dati appuntamento presso i Giardini Rosa dei Venti sul lungomare, dove è stato allestito un gazebo della Lega. Hanno presenziato all’incontro anche il segretario della Lega Liguria Edoardo Rixi, il presidente uscente del consiglio comunale regionale e capogruppo regionale della Lega Alessandro Piana e il segretario provinciale della Lega Imperia Flavio Di Muro.

Lega San Bartolomeo al Mare vicesegretario Giorgetti

«Iniziamo la campagna elettorale della Lega in provincia di Imperia con un importante ospite, Giancarlo Giorgetti, vicesegretario della Lega, noto economista, esponente di primo piano del nostro movimento – ha dichiarato il deputato Flavio Di Muro – Faremo campagna elettorale diversa, perché in agosto, ma “a modi” Lega, nelle strade, sulle piazze, lavorando per la riconferma di Toti presidente e per una Lega sempre più forte».  «Partiamo con la campagna elettorale, che sarà anomala perché si fa in estate – conferma anche Giorgetti – Pensiamo che Toti abbia lavorato bene e ovviamente il nostro obiettivo è far sì che la Lega si confermi primo partito in Liguria, quindi ce la mettiamo tutta».

Nella mattinata è stata confermata anche la visita del segretario della Lega Matteo Salvini, che sarà a Ventimiglia martedì 4 agosto. «Abbiamo iniziato con il botto – afferma Piana – Avere la presenza del nostro vicesegretario e segretario all’inizio della campagna elettorale è motivo di vanto e orgoglio, significa che stiamo lavorando bene e siamo tenuti in considerazione».

Sull’immigrazione: «Il programma e la proposta della Lega è quello che ci chiede la gente – ha aggiunto il vicesegretario – Con tante difficoltà e in mezzo alle persecuzioni giudiziarie come quelle che sta subendo Salvini. Il nostro leader va a processo per volontà della maggioranza e anche di coloro che erano al governo assieme e hanno condiviso quelle scelte: la cosa è veramente assurda, però io penso che Salvini sia consapevole che la maggioranza degli italiani è con lui».
«Ci sono molti più migranti negli ultimi mesi perché la politica degli sbarchi e dei porti aperti del governo nazionale ha delle conseguenze pesanti sui flussi di migranti verso Ventimiglia – ha detto Di Muro – Quindi bisogna fare piano straordinario per trasferire immediatamente dalla città di confine chi non ha diritto a stare nella città di confine». Dello stesso pensiero anche Edoardo Rixi: «Queste persone non devono arrivare sul territorio nazionale – ha dichiarato – Questo ci mette in difficoltà anche con gli stati vicini, in particolare sappiamo anche l’atteggiamento francese».

Sulla candidatura a presidente della Liguria dell’attuale sindaco di Diano Marina Giacomo Chiappori: «Spero che ci ripensi – ha detto Giorgetti – Mi sembra soltanto un’azione che oggettivamente fa un favore a quelli che ha sempre combattuto. Magari se ci dorme un attimo sopra torna sui suoi passi». «Credo sia una boutade – dice Di Muro – Credo che non farà veramente, non so se qualcuno da qualche altra parte gli ha suggerito di fare questa scelta». «Se devo essere sincero non mi sorprende la scelta di Chiappori – afferma Piana – Già da qualche tempo aveva manifestato malumore per la conduzione del nostro partito. Malumori infondati perché Matteo Salvini ha portato un partito dal 2% al 30%, quindi non si spiega questa presa di posizione».