Quantcast

Nuovo ponte di Genova, Mulé (Fi): «Oggi l’Italia dimostra che sa essere un grande paese»

«E' il riscatto di una comunità che non si è fermata e ha saputo ricostruire»

Più informazioni su

Genova. «Nel ricordo delle 43 vittime del Ponte Morandi, oggi l’Italia dimostra quale grande Paese sa essere. Il ponte San Giorgio di Genova è il riscatto di una comunità che non si è fermata e ha saputo ricostruire. Nessuno però dimentica: pretendiamo giustizia per le vittime, per i loro familiari, per Genova e l’Italia intera. Senza processi sommari, ma con la determinazione e il rigore dello Stato di diritto.

Oggi insieme con il Presidente della Repubblica attraverseranno quel ponte tutti gli italiani: ai 1.200 operai e professionisti che hanno lavorato ininterrottamente per realizzarlo va il plauso e il ringraziamento di ogni cittadino. Oggi bisogna essere a Genova col cuore, lasciare la ribalta a chi ha reso possibile la ricostruzione. Deve farlo soprattutto la politica e chi ha responsabilità di governo: il loro compito è pensare che a pochi chilometri da quel ponte c’è una regione prigioniera di infrastrutture obsolete o mai realizzate.

Solo se ognuno starà al suo posto e farà il suo dovere fuggendo la tentazione delle passerelle, oggi come domani, il nostro sarà un Paese migliore. C’è il Presidente della Repubblica oggi a Genova, c’è l’Italia intera che idealmente lo scorterà sul nuovo ponte. Viva Genova e viva l’Italia!». Così in una nota Giorgio Mule’, deputato di Forza Italia e portavoce dei gruppi azzurri di Camera e Senato.

Più informazioni su