Quantcast

Luigi Basso (Grande Nord): «Chi finanzia “Cambiamo!”, il partito del governatore Toti?»

«Il Governatore censura chi ha preso i 600 euro ma non pubblica i suoi bilanci aggiornati», scrive l'assessore al Bilancio della giunta Chiappori.

Imperia. Luigi Basso, segretario regionale di “Grande Nord“, il movimento  che si ispira alla prima Lega di Umberto Bossi e che candidata sotto le insegne di “Grande Liguria” il sindaco di Diano Marina Giacomo Chiappori, in un articolo pubblicato on -line su “La Nuova Padania”  si chiede chi finanzi il partito del governatore uscente della Regione Giovanni Toti.

Basso che nella giunta Chiappori ricopre il ruolo di assessore al Bilancio sedendo accanto al vicesindaco Cristiano Za Garibaldi, esponente di “Cambiamo!” scrive: «Proprio l’altro giorno Giovanni Toti, presidente della giunta della Regione Liguria, candidato alla stessa carica alle prossime elezioni, leader del Partito “Cambiamo!”, si chiedeva risoluto “con che coraggio” alcuni parlamentari avessero chiesto il bonus di 600 euro stanziato per le partite Iva. Ottima domanda, ma il Toti censore che pubblicamente castiga i costumi degli altri, è lo stesso Toti che pubblica nel registro dei suoi finanziatori il “Comitato Giovanni Toti Liguria”. Ora, si dà il caso che tra i finanziatori del Comitato Giovanni Toti Liguria, che a sua volta finanzia appunto il partito “Cambiamo!”, è indicato il Comitato Change, traduzione anglosassone di Cambiamo.

Siamo noi in errore o per una banale dimenticanza sul sito web si trova aggiornato il bilancio ma al 2018? Leggiamo male o gli adempimenti della legge n. 3/2019 sono fermi a più di un anno fa? Probabilmente siamo noi che non siamo capaci di navigare e trovare gli aggiornamenti.

O per un disguido informatico del sito non aggiornato occorre attendere l’inserimento dei nuovi dati per sapere chi finanzia il Comitato Change e, quindi, in parte, il Comitato Giovanni Toti Liguria e, in parte, il partito “Cambiamo!” ? Le somme in ballo, saranno meno di 600 euro?».