Quantcast

Grande festa alla Croce Rossa di Pieve di Teco, 15 neovolontari terminano gli esami

In un momento dove vi è una flessione generale delle vocazioni in campo del volontariato il risultato appare ancora più eclatante per il presidente Maurizio Mitrano e il suo direttivo

Pieve di Teco. Grande festa domenica scorsa presso il Comitato Locale della CRI di Pieve di Teco dove 15 neovolontari, nonostante tutte le difficoltà portate dalla pandemia, hanno terminato gli esami e oggi sono pronti a dare il loro contributo per il soccorso e la sicurezza degli abitanti della Valle Arroscia.

In un momento dove vi è una flessione generale delle vocazioni in campo del volontariato il risultato appare ancora più eclatante per il presidente Maurizio Mitrano e il suo direttivo che sollecitati dai nuovi volontari sono riusciti a tempo di record, grazie agli istruttori in loco e della consorella di Diano Marina, a insegnare il gran compito di essere presenti silenziosamente e preparati sia tecnicamente sia moralmente a rispondere alle chiamate di aiuto della popolazione.

«Unica pecca è stata la mancata presentazione ai concittadini delle nuove leve all’annuale festa della CRI che si doveva tenere in questi giorni è comprensibilmente saltata per le regole di distanziamento sociale. Tutto rimandato alla prossima stagione dove la speranza che tutto ciò che viviamo oggi sia passato e che alla prossima festa della Cri di Pieve di Teco vi sia anche un nuovo nucleo di volontari motivati e preparati come quelli di quest’anno. Un grande grazie a tutti loro e al loro impegno» – dice la Cri di Pieve di Teco.