Quantcast

Cerimonia di commemorazione delle vittime del ponte Morandi, Vazio: «Si faccia chiarezza e giustizia» foto

«Ora è il momento del silenzio e della preghiera, ma subito dopo, però, sarà il tempo delle risposte: lo dobbiamo alle vittime e ai loro familiari in primis, ma a tutto il Paese affinché non succeda mai più!»

Più informazioni su

Genova. «Il silenzio profondo e commosso di fronte alle 43 vittime del Ponte Morandi e alle loro famiglie segna la misura della sofferenza di una comunità e dell’Italia intera per quanto accaduto in quel maledetto 14 agosto 2018.
Non ci sono parole o denaro che possano lenire il dolore per una tale tragedia. Serve uno Stato che non faccia sconti, che sappia rispondere alle domande di tutto il Paese in nome della giustizia e della chiarezza.

Uno Stato pronto a sostenere i familiari delle vittime. Perché siano accertate le responsabilità e irrogate pene esemplari per coloro che in nome di soldi e o di superficialità possano aver agevolato questa immane sciagura. Per farci comprendere come sia potuto accadere.

Per spazzare via, infine, l’ambiguità di chi partecipa alle cerimonie, inneggia alla propria efficienza, ma non da spiegazione dei cospicui finanziamenti ricevuti dai concessionari autostradali. Ora è il momento del silenzio e della preghiera, ma subito dopo, però, sarà il tempo delle risposte: lo dobbiamo alle vittime e ai loro familiari in primis, ma a tutto il Paese affinché non succeda mai più!!!» – afferma l’onorevole Franco Vazio, vice presidente della Commissione Giustizia Camera dei Deputati.

Più informazioni su