Quantcast

Bordighera, tornano dall’estero e risultano positivi al Covid-19. Sindaco: «Situazione monitorata con scrupolo»

Il primo cittadino sta lavorando ad un'ordinanza che renderà obbligatoria la mascherina in tutte le aree cittadine dove si renderà necessaria una maggiore cautela per prevenire possibili contagi

Bordighera. Il sindaco Vittorio Ingenito, in ottica di piena trasparenza e nel rispetto della normativa privacy, rende noti i dati ricevuti dall’Asl1 Imperiese in merito ai casi di Covid-19 sul territorio di Bordighera.

Alla data del 12 agosto, tredici persone sono poste in permanenza domiciliare obbligatoria; di queste, sette risultano positive, ma sono comunque in buona salute e non necessitano di cure ospedaliere. Cinque tra le persone positive sono rientrate da un soggiorno all’estero e due sono state in contatto con familiari tornati da un paese straniero.

«Faccio ancora una volta appello alla responsabilità individuale: non creiamo assembramenti, manteniamo la distanza interpersonale e, qualora questa non sia garantita, anche all’aria aperta indossiamo la mascherina che dobbiamo sempre necessariamente portare con noi.

Anticipo inoltre che a giorni, in vista delle prossime manifestazioni in programma, sarà emessa un’ordinanza che renderà obbligatorio l’indosso della mascherina in tutte le aree cittadine dove si renderà necessaria una maggiore cautela. Desidero rassicurare i cittadini e gli ospiti: la situazione è monitorata con grande scrupolo dalla polizia locale e dall’Asl1 Imperiese», dichiara il sindaco Ingenito.