Ventimiglia, spaccio di droga e furto di smartphone. Due arresti della polizia

Nei guai un ventimigliese sorpreso a spacciare e un giovane del Gambia

Più informazioni su

Ventimiglia. Un 49enne ventimigliese, pluripregiudicato, è stato arrestato dagli agenti del commissariato di Ventimiglia per  spaccio e detenzione di sostanza stupefacente. L’uomo è stato sorpreso mentre cedeva un pacchetto contenente sostanza stupefacente risultata poi essere hashish. La successiva perquisizione dell’uomo ha consentito di rinvenire altra droga già suddivisa in dosi, per un peso complessivo di circa 15 grammi di hashish poi sequestrati e sottoposta a narcotest dagli operatori della Polizia Scientifica.  Nella giornata di ieri il giudice, dopo aver convalidato l’arresto, ha disposto la misura cautelare dell’obbligo di firma.

Furto aggravato. Domenica pomeriggio, a seguito di una richiesta di intervento al 112 per furto, la squadra volante si è recata sul lungomare Varaldo. Giunti sul posto, grazie alle precise indicazioni fornite dal richiedente, gli operatori hanno immediatamente riconosciuto il ladro, che stava rovistando tra gli asciugamani di alcuni bagnanti in quel momento assenti. L’uomo, 24enne originario del Gambia, è stato così fermato e identificato. La successiva perquisizione ha consentito agli agenti di trovargli addosso diversi oggetti rubati, tra cui un iPhone, una radio, un cellulare Huawei, un portafogli con documenti, patente e carte di credito, occhiali Rayban che sono poi stati riconosciuti dai legittimi proprietari.  Il giovane, irregolare sul territorio, è stato arrestato per furto aggravato. Il giudice, a seguito della convalida dell’arresto, lo ha condannato alla pena, sospesa, di 1 anno di reclusione.

Più informazioni su