Ventimiglia, lamentele sulla pulizia in città. L’amministrazione Scullino risponde con la relazione dell’ufficio Igiene

Raddoppio delle ore dedicate al lavaggio delle strade, sanificazioni e installazione di due bagni chimici

Più informazioni su

Ventimiglia. «Ad alcune lamentele sulla pulizia della città, per verità molto poche, apparse sui social e spesso postati da avversari politici» l’amministrazione Scullino risponde con una relazione dell’ufficio igiene ambientale.
«Entrando nello specifico per ciò che concerne la pulizia di strade e marciapiedi quest’anno, per la prima volta in quanto fortemente voluto da questa amministrazione e in particolare dal sindaco Gaetano Scullino, è stato previsto per il lavaggio con autobotte (strade e marciapiedi) per il periodo dal 15 maggio al 15 settembre un’aggiunta alle quotidiane sei ore di lavaggio di ulteriori sei ore giornaliere», si legge nella nota dell’amministrazione comunale.

«Lo stesso dicasi per il lavaggio dei soli marciapiedi e per i quali per il periodo dal 15 maggio al 15 settembre è stato raddoppiato il servizio di pulizia con vaporella (con utilizzo di prodotti sgrassanti) o mezzo equipollente. Il raddoppio delle ore di lavaggio strade e marciapiedi per il periodo estivo non ha comportato nessun maggior costo per l’ente in quanto frutto di una gestione globale dei servizi bilanciata tra i desiderata dell’ente e la disponibiltà aziendale a svolgere il servizio. In aggiunta a quanto scritto, per dovere d’ufficio, devo comunicare che i servizi di cui innanzi, sempre su richiesta verbale del Sig. Sindaco all’azienda, sono iniziati materialmente già dal 1° di aprile e quindi 45 giorniprima di quanto statuito (il fenomeno covid 19, avendo la città praticamente deserta, ha permesso un utilizzo differente del personale dell’azienda)».

«Tutto ciò premesso si comunica che i lavaggi nei primi sei mesi dell’anno 2020 sono stati 460 più 26 lavaggi (ogni domenica) sotto il mercato coperto. A questi vanno aggiunti poi tutti i lavaggi (e non solo) effettuati in base a servizi straordinari richiesti per segnalazioni pervenute tramite il G.A.S. o da parte del Sig. Sindaco che, come notorio, monitora personalmente la situazione igienica cittadina. I servizi di pulizia strade e marciapiedi vengono comunicati preventivamente dall’azienda all’Ufficio igiene del Comune il quale ha la possibilità di verificare le risultanze degli stessi».

Per ciò che riguarda il centro storico «si informa che lo stesso è stato oggetto di lavaggi globali negli ultimi tre mesi nei periodi: dal 24 al 30 aprile – il 18 e 19 maggio – dal 23 giugno al 1° luglio».

«Si segnala che non nolo si provvede a far lavare con cadenza programmata i marciapiedi ma addirittura abbiamo attivato dal mese di Aprile un servizio, partendo dal centro, teso a rimuovere le erbette che crescono a lato e sui bordi dei marciapiedi.
Non è assolutamente da sottovalutare, infine, il fenomeno migratorio che in queste ultime settimane ha messo e stà mettendo a dura prova il servizio di pulizia ed igiene in quanto in città, in punti diversi ma in particolar modo in piazza della stazione e sulla sponda area ex parcheggio del fiume Roya, vengono riscontrate quotidianamente deiezioni umane di ogni tipo nonché abbondono di rifiuti diversi ed alle quali, con il supporto dell’azienda Docks ma non solo, l’Ente quotidianamente risponde con lavaggio e disinfettazione nonché con la raccolta del rifiuto».

«A tal uopo, proprio per cercare di ridurre al minimo l’emergenza sanitaria che viene a verificarsi, essendo che la sera di fatto non ci sono bagni ai quali i migranti possono attingere per soddisfare i bisogni fisiologici poichè anche quelli presenti in stazione vengono chiusi dalle Ferrovie dello Stato. Il comune ha provveduto ad installare n.2 wc chimici in piazza della stazione con manutenzione e pulizia egli stessi».

Più informazioni su