Ventimiglia, ambulante abusivo strattona agente di polizia locale e lo ferisce

Gettata a terra dall'uomo che aveva inseguito

Ventimiglia. Ha inseguito un commerciante ambulante abusivo insieme alla collega, ma è stata strattonata e ferita, fortunatamente in modo non grave. E’ successo stamani in centro a Ventimiglia.  Gli agenti sono intervenuti in via Hanbury dove hanno sequestrato borsoni contenenti occhiali, bigiotteria e altra merce venduta senza licenza. Quando i poliziotti sono giunti sul posto, i vu cumprà però sono scappati. A inseguire uno di loro è stata un’agente della polizia locale, ma il venditore, di origine africana, ha afferrato la donna per un braccio e l’ha fatta cadere a terra. Alla fine è stato fermato e portato in caserma dove sarà segnalato alla Procura per la vendita di marchi contraffatti e la resistenza a pubblico ufficiale.

Plauso da parte del sindaco Gaetano Scullino, che ricorda come comportamenti del genere non siano più accettabili a Ventimiglia e che saranno potenziati i controlli nel contrasto alla contraffazione. «I nostri agenti, preparati e caparbi, non hanno mollato e il venditore abusivo è stato fermato» ha detto il sindaco, che ha sottolineato la «grande collaborazione dalle altre forze dell’ordine, compatti a svolgere un duro lavoro, spesso anche pericoloso». «Lo spirito di servizio prevale – ha aggiunto – Non ci siamo fermati e non ci fermeremo. Si tratta comunque di microcriminalità che deve essere duramente combattuta. Più diventeranno aggressivi e resisteranno al fermo e al sequestro della merce e più diventerà implacabile e ferma la reazione delle forze di polizia. Tuteliamo l’ordine, la sicurezza e le regolari attività commerciali, non questa gente».