Terrorizza i passanti a Bordighera, 38enne con pitbull arrestato ad Andora

Lo hanno visto dare in escandescenza via Sant'Antonio e sul lungomare, prima di salire a bordo di un treno diretto a Savona

Più informazioni su

Bordighera. Ha passato diverse ore nel centro di Bordighera, terrorizzando i passanti e aizzando il suo pitbull contro di loro prima in via Sant’Antonio, poi sul lungomare Argentina, fino all’intervento di una pattuglia della polizia locale. Un uomo di 38 anni, originario di Torino, è stato arrestato ieri alla stazione di Andora dai carabinieri, intervenuti su segnalazione del capotreno che ha visto il giovane mentre spaventava i passeggeri con l’intento di farsi consegnare del denaro.

Dopo aver seminato il panico a Bordighera, dove è stato visto anche mentre picchiava il proprio cane, il trentottenne è salito su un treno diretto a Savona. All’altezza della stazione di Diano Marina, l’uomo ha rapinato un passeggero e ha poi continuato ad aizzare il pitbull contro le persone. Ma è stato visto dal capotreno che ha chiesto aiuto.

I carabinieri si sono così recati alla stazione di Andora, dove il treno avrebbe fatto scalo, per intercettare il giovane. Nonostante la presenza delle forze dell’ordine, l’uomo ha continuato a mantenere un comportamento spavaldo. Ad immobilizzarlo ci ha pensato un carabiniere di Cisano Sul Neva esperto di arti marziali, che ha neutralizzato ogni sua reazione permettendo ai colleghi (con le dovute cautele) di prendere in consegna il cane.

Dopo aver raccolto le prime informazioni e sentito i colleghi di Diano Marina, i militari hanno tratto in arresto il 38enne con l’accusa di rapina aggravata. Ora il giovane si trova in carcere ad Imperia. Il suo cane, invece, dopo essere stato rifocillato e curato dai carabinieri, è stato affidato ad una apposita struttura.

 

Più informazioni su