Sanremo verso la mobilità sostenibile. Comune cerca privati per installare colonnine per auto elettriche

Dalla giunta via libera alla pubblicazione di un avviso esplorativo

Sanremo punta a una svolta sotto il profilo della mobilità sostenibile. Negli scorsi giorni la giunta comunale, su proposta dell’assessore all’Ambiente Lucia Artusi, ha deciso di avviare una ricerca di mercato (tecnicamente definito avviso esplorativo) per sondare se ci possono essere operatori privati interessati a installare e gestire sul territorio del comune matuziano delle postazioni di ricarica per auto elettriche.

L’avviso esplorativo lanciato da Palazzo Bellevue prevede la concessione di aree pubbliche – tra le quali anche dei parcheggi – per una durata di otto anni. Le ditte che si proporranno, dovranno impegnarsi a presentare un piano di distribuzione del “carburante ecologico” che copra buona parte del comune, all’installazione delle colonnine, così come alla progettazione di zone interamente dedicate alla ricarica di veicoli elettrici. Inoltre, dovranno gestire direttamente l’infrastruttura, sgravandone del compito della manutenzione ordinaria e straordinaria l’amministrazione comunale.

Dal canto suo il Comune si impegna ad agevolare i processi autorizzativi, mentre non sono previsti contributi alle spese. Attualmente in Sanremo le postazioni di ricarica per auto elettriche si contano sulle dita di una mano. Quelle contraddistinte dalle strisce verdi disegnate a terra si trovano: una nei pressi del municipio, l’altra di fronte al Palafiori. Entrambe sono state realizzate in tempi passati e non sono al passo con i tempi di ricarica di quelle più tecnologicamente avanzate.