Sanremo, riprende l’attività chirurgica all’ospedale Borea

Ad oggi tutto il padiglione è nuovamente destinato all'attività urgente e programmata non correlata alla patologia Covid

Sanremo. Prosegue la ripresa delle attività assistenziali all’ospedale di Sanremo. Da questa settimana è ripartita l’attività chirurgica e la programmazione di interventi di Chirurgia Generale (ordinaria e week surgery), Otorinolaringoiatria (ordinaria e week surgery) e Senologia.

Una riattivazione importante che, oltre a contribuire all’ulteriore ripristino della naturale funzionalità dell’ospedale di Sanremo, si inserisce a supporto dell’attività svolta finora dagli altri stabilimenti ospedalieri ASL1.

Dal lunedì 6 luglio è attivo il reparto di Chirurgia Generale al secondo piano del Padiglione Borea con 18 posti letto mentre al quarto piano del Padiglione Borea sono stati predisposti 15 posti letto dedicati all’attività chirurgica del reparto di Otorinolaringoiatria (ORL) ed alla degenza breve chirurgica (week surgery).

Il programma operatorio settimanale prevede sedute giornaliere suddivise tra le varie specialità. Come da protocollo, per i ricoveri programmati è prevista un’attività di screening preventiva alla diffusione del contagio da Covid-19 con effettuazione di tampone 5-7 giorni prima del ricovero ed un successivo tampone 48 ore prima del ricovero.

La ripresa dell’attività chirurgica rientra nel piano graduale di riavvio delle attività ordinarie dell’ospedale di Sanremo. Dal mese di maggio, sono infatti state progressivamente ripristinate alcune attività sospese durante la fase pandemica più acuta. In particolare sono state definite le due aree ospedaliere: un’area riservata alla degenza Covid-19 (padiglione Castillo e padiglione Giannoni) ed un’area dedicata alla ripresa delle attività ordinarie nel Padiglione Borea ed Avancorpo Borea. E’ stata riattivata l’attività di Pronto Soccorso, Emodinamica e Cardiologia (per pazienti ordinari e pazienti Covid-19 con individuazione di procedure e percorsi separati).

Ad oggi tutto il padiglione Borea è nuovamente destinato alla attività urgente e programmata non correlata alla patologia Covid:
– Pronto Soccorso
– Emodinamica
– Piano Terra: Rianimazione e Radiologia Centrale
– Primo Piano: Cardiologia, UTIC e Medicina d’Urgenza
– Secondo Piano: Chirurgia Generale, Astanteria Chirurgica e Senologia, Ambulatorio pediatrico-neonatologico
– Terzo Piano: Medicina Interna
– Quarto Piano: ORL, Week Surgery e Medicina Interna
– Quinto Piano: Ambulatori Senologia Diagnostica e Senologia Clinica
– Avancorpo: Dialisi (per pazienti ordinari e pazienti Covid_19 con procedure e percorsi separati) e Ambulatori di Nefrologia, Nutrizione, Chirurgia Generale, Colonproctologia, Otorinolaringoiatria e Cardiologia.

«Prosegue l’impegno dell’azienda nella riattivazione dei servizi e delle attività dell’ospedale di Sanremo. Un percorso che l’Asl1 ha cercato di portare avanti attraverso il confronto e il dialogo nel corso degli incontri istituzionali avvenuti con la Conferenza dei Sindaci Asl1 e la Quinta Commissione del Comune di Sanremo alla presenza dell’assessore alla Sanità di Regione Liguria, Sonia Viale e della direzione aziendale. Gradualmente stiamo dunque riattivando l’assetto ospedaliero mantenendo focalizzata l’attenzione e l’operatività a fronte di un’eventuale ripresa del picco pandemico» afferma il direttore generale di Asl1, Marco Damonte Prioli.