Quantcast
Sanremo, la piscina comunale non riapre per l'estate. Comune e gestore si accordano, nuovo corso a settembre - Riviera24
Il caso

Sanremo, la piscina comunale non riapre per l’estate. Comune e gestore si accordano, nuovo corso a settembre

Situazione di stallo anche nell'impianto di Taggia. Il sindaco Conio: «Dialogo aperto con gli uffici comunali ma plausibile un recesso consensuale»

Generico luglio 2020

Sanremo. E’ rimasta chiusa nonostante il lockdown sia terminato da un pezzo e lo rimarrà ancora fino alla fine dell’estate, la piscina comunale di San Martino affidata alla Sport Management. Per risolvere la situazione che sta lasciando senza un’importante struttura pubblica l’intera cittadinanza matuziana, il Comune,  in accordo con gli attuali gestori dell’impianto, ha deciso di procede con un recesso consensuale del contratto in corso per poi procedere a riaffidare provvisoriamente il servizio per un anno a un nuovo operatore. Nel corso della gestione provvisoria, l’intenzione degli Uffici è di lanciare una manifestazione d’interesse propedeutica a una prossima gara d’appalto. L’obiettivo che si pone la Città dei Fiori è quello di poter riaprire al pubblico la piscina il 15 di settembre.

E’ questa la soluzione prospettata da Palazzo Bellevue dopo le richieste avanzate dallo staff della stessa Sport Management che lamentava di non essere in grado di garantire la sostenibilità economica della sua gestione post emergenza coronavirus. Un percorso, quello intrapreso dal Comune di Sanremo, che si prospetta simile anche per la piscina di Taggia sempre gestita dalla Sport Management, anch’essa chiusa.

A spiegare la situazione è il sindaco Mario Conio: «E’ in corso un dialogo tra gli uffici del municipio e il gestore, ma ritengo sia plausibile che anche la mia amministrazione arrivi a trovare un accordo consensuale con la Sport Management che preveda il recesso della convenzione in essere, un affidamento temporaneo e poi una nuova gara pubblica».

C’è poi il caso della struttura di Bordighera dove si era verificata la prima delle “crisi” gestionali in provincia di Imperia della Sport Management. Il contratto per la gestione della piscina del palazzetto dello sport tuttavia non era stato revocato dall’amministrazione Ingenito nonostante la cessazione delle attività. La prospettiva per la Città delle Palme è che l’impianto possa riaprire il 1° settembre, come comunicato ufficialmente sempre dalla Sport Management a Palazzo Garnier. Intanto, l’assessore allo Sport Stefano Gnutti si sta occupando di portare a termine quelle manutenzioni di competenza del Comune e la prossima settimana verranno effettuate quelle a carico dell’appaltatore.

commenta